Certificato energetico

Certificato energetico da Mondoenergia

Da: Mondoenergia  17/04/2009
Parole chiave: Efficienza Energetica, Certificazione Energetica Edifici, Certificati Energetici

Il Certificato Energetico è uno strumento che riassume le prestazioni energetiche degli edifici, classificandoli con una scala che va da A+ (edifici a basso consumo) a G (alto consumo).
Un edificio a basso consumo significa minor costo di gestione, miglior qualità di vita e confort abitativo.

La certificazione energetica degli edifici è stata introdotta in Europa con la Direttiva 2002/91 CE “Energy Performance of Buildings” per promuovere il miglioramento del rendimento energetico degli edifici della Comunità  tenendo conto  di condizioni locali e climatiche esterne,  di prescrizioni  relative il clima degli ambienti interni e di efficacia sotto il profilo dei costi.

In Italia la certificazione energetica è stata recepita tramite il D.Lgs. 192/05, successivamente modificato ed integrato dal D.Lgs. 311/06.
Il Decreto impone l’obbligo della Certificazione Energetica, indicando una precisa scala temporale, per tutti gli edifici di nuova costruzione, per le ristrutturazioni che comportino ampliamenti significativi della superficie e persino per gli edifici esistenti, qualora vengano immessi sul mercato immobiliare o in locazione.
Il Decreto stabilisce inoltre nuovi limiti di prestazione da rispettare in fase di progettazione inerenti l’involucro edilizio ed il relativo sistema impiantistico.
Pertanto l’evoluzione normativa e gli obblighi di legge che ne sono conseguiti  interessano tutti gli attori del mercato edilizio inclusi progettisti , imprese esecutrici, rete di vendita  e consumatore finale; per tali soggetti sono previste sanzioni pecuniarie sino a 30.000  €, in caso di mancato rispetto della norma.
Le Regioni hanno il compito di adeguarsi e legiferare  tramite la stipula di linee guida e procedure proprie di certificazione.

Il D.Lgs 192/05 coordinato con il D.Lgs 311/06 definisce l’obbligo di redigere l’Attestato di Certificazione Energetica:

  • per usufruire degli incentivi Detrazioni 55%*;
  • per tutti gli interventi di nuova costruzione, ristrutturazioni, demolizione e ricostruzione in manutenzione straordinaria, che competano più del 25% della superfici disperdente;
  • vendita di un intero immobile;
  • edifici pubblici od adibiti ad uso pubblico con superficie utile > 1.000  mq;
  • stipula o rinnovo di contratti “servizio energia”;
  • dal 1° luglio 2009 per la vendita di qualsiasi unità immobiliare;
  • dal 1° luglio 2010 per la locazione di qualsiasi unità immobiliare;

* Detrazioni  55%: è previsto l’obbligo del certificato energetico per usufruire dei benefici fiscali per gli interventi di sostituzione del generatore con caldaie a condensazione o pompa di calore, per interventi di coibentazione delle superfici disperdenti.

Parole chiave: 311/06, Certificati Energetici, certificato energitico, Certificazione Energetica Edifici, Detrazioni Fiscali 55%, Efficienza Energetica,