CRANIO SACRALE BIODINAMICO

Da: Studio Benessere Eleonora Giorgi  12/01/2012
Parole chiave: Cranio sacrale bodinamico (osteopatia)

QUANDO PUÒ ESSERE DI AIUTO LA PRATICA DEL CRANIO SACRALE? Indicata per: Riabilitazione dopo una malattia o un incidente 
Trauma distorsivo della colonna cervicale (fam. colpo di frusta), cadute, distorsioni 
Riequilibrio dell’apparato motorio, di organi, del sistema linfatico, del sistema ormonale, del sistema nervoso centrale e vegetativo 
Disturbi del sonno, stati di spossatezza, depressione 
Disturbi da stress 
Disturbi del sistema immunitario 
Disturbi mestruali 
Iperattività nei bambini, disturbi di concentrazione, difficoltà d’apprendimento 
Supporto durante periodi difficili della vita 
Di sostegno per pazienti in cura medica Stati di dolore cronico 
Difficoltà digestive 
Mal di testa, emicranie  Sinusite, tinnitus (I: acufene) 
Problemi ortopedici  Malattie della colonna vertebrale, dei muscoli e delle articolazioni 
Problemi maxillofacciali  Asma, allergie, malattie della pelle 
Patologie cerebrali e del midollo spinale 
Disturbi psicosomatici 
Sostegno per un processo di naturale riequilibrio

Parole chiave: Cranio sacrale bodinamico (osteopatia)

Contatto Studio Benessere Eleonora Giorgi

Email

Stampa questa pagina