Coibendazione Poliuretano a spruzzo

Coibendazione Poliuretano a spruzzo da Sistema Masa

Da: Sistema Masa  13/01/2010
Parole chiave: rivestimenti ventilati, sottostrutture per facciate

Caratteristiche : 
Il poliuretano espanso si ottiene dalla miscelazione di due componenti che inizialmente si presentano allo stato liquido. Uno dei due componenti è costituito soltanto da isocianato, l'altro componente è costituito da una miscela di siliconi, catalizzatori, agenti espandenti ed altri eventuali additivi. L'aumento di volume del liquido in schiuma arriva a 30-40 volte.  Un sistema molto usato per l'applicazione del poliuretano espanso è quello "a spruzzo", che può abbassare notevolmente i costi e rendere molto più semplice, l'isolamento termico.  Questo sistema consiste nello spruzzare il composto sull'oggetto da isolare (tetto di un capannone industriale, parete di tombagno di un edificio, solaio su ambienti rumorosi, terrazze, ecc.) come se si trattasse di una comune pittura. La miscela dei due componenti, che in questo caso è di tipo altamente reattivo, è così applicabile anche su superfici disposte verticalmente senza pericolo che scorra verso il basso. La sua espansione ha inizio immediatamente ed il consolidamento si completa entro brevissimo tempo (in genere entro 20 secondi). La miscelazione dei due componenti, applicati mediante un'apposita pistola che soffia il poliuretano sulla superficie da trattare e dove esso si espande immediatamente, avviene mediante macchine schiumatrici (agitatori rotanti, compressore, camera di miscelazione).  Il poliuretano espanso rigido ha una resistenza a compressione che varia in base alla densità soprattutto da 1 kg/cmq per il tipo da 20 kg/m3, fino a 6 kg/cmq per il tipo da 60 kg/m3. 

Parole chiave: rivestimenti ventilati, sottostrutture per facciate