Simulazioni agli elementi finiti

Simulazioni agli elementi finiti da Compumat Srl

Da: Compumat Srl  14/02/2011
Parole chiave: Metalli, Leghe Metalliche, Elementi finiti

La caratteristica principale di queste simulazioni è la suddivisione del dominio continuo in un dominio discreto (mesh) attraverso l'utilizzo di elementi di forma semplice (triangoli e quadrilateri in 2D, esaedri e tetraedri in 3D).
Su ciascun elemento della mesh si andranno a risolvere le equazioni caratteristiche del fenomeno analizzato.

Alcuni esempi di simulazioni sono:

  • * Processi di trasferimento termico (dissipazione di calore in un disco frenante per autoveicoli, ecc...)
  • * Problemi di fluidodinamica (colata in stampo, reattori porosi)
  • * Lavorazioni di materie plastiche: stampaggio, estrusione, trafilatura
  • * Stoccaggio di idrogeno in sistemi ad idruri metallici

Per la risoluzione di simulazioni di questo tipo è necessario utilizzare opportuni software.
Per poter utilizzare una simulazione agli elementi finiti come previsione di dati è necessario che essa venga validata. L'operazione di validazione avviene tramite il confronto tra le simulazioni realizzate ed i : minore è la differenza tra risposta del modello e realtà, maggiore sarà l'affidabilità del modello stesso.

Parole chiave: Calcoli agli elementi finiti, Calcoli FEM, COMSOL, Consulenze Scientifiche, Elementi finiti, Leghe Metalliche, Metalli, Modellizzazioni, Simulazioni FEM, Simulazioni Termofluidodinamiche,