CENTRI ESTIVI

Da: Koinema Cooperativa Sociale  06/06/2011
Parole chiave: Baby Parking, assistenza scolastica

 LA STORIA
Agli inizi del 2000 Il Centro Ricreativo Estivo rappresentava l’unico servizio di promozione dell’agio rivolto ai minori presente nel Comune di San Benedetto del Tronto; tuttavia il servizio non era molto frequentato, dato riscontrabile nel numero di iscrizioni sempre in calo, e stava decadendo.
Si decise così di avviare una ristrutturazione del servizio con un'idea innovativa che poneva come obiettivo un innalzamento della qualità attraverso la divisione dei compiti per competenze e la gestione affidata a più cooperative del territorio.
Grazie a questa nuova modalità organizzativa, nel giro di pochi anni si è così arrivati a un notevole aumento delle iscrizioni, quasi triplicate, e a una elevata qualità del servizio, dovuta al fatto che ogni cooperativa coinvolta si occupa di un settore di competenza.
Attualmente il Centro Ricreativo Estivo rappresenta un servizio sociale notevolmente apprezzato e radicato in città; esso è stato la base per costruire un percorso di totale innovazione dei servizi sociali di promozione dell'agio rivolti ai minori.
Dal 2004 ad oggi il numero degli iscritti si è più che raddoppiato, da 80 a 170.

I CENTRI
I Centri Ricreativi Estivi gestiti da Koinema si caratterizzano per la loro “dinamicità”. Koinema ha ideato infatti un Centro Ricreativo Estivo “dinamico”, ricco di attività e di stimoli, che lascia largo spazio all’apprendimento per esperienze.
I bambini sono stimolati e invitati a partecipare attivamente alle attività, che sono organizzate in modo da suscitarne l’interesse.
Le attività si svolgono sia nelle strutture che accolgono i Centri, sia in strutture dislocate sul territorio: sono infatti previste gite ed escursioni settimanali della durata di una o più giornate.

Cos'è?
Il CRE si pone come servizio di supporto alla genitorialità offrendo un ventaglio articolato di opportunità educative volte ad affermare una nuova cultura dell’infanzia e a sostenere la famiglia nei compiti di cura ed educazione dei figli. È un servizio estivo rivolto a minori. È strutturato per rispondere ad esigenze specifiche, vivace, stimolante e di benessere per tutti. Favorisce soprattutto la socializzazione, oltre che l’acquisizione dell’autonomia, la comunicazione, l’esplorazione, la costruzione e l’avventura. È un ambiente favorevole alla convivenza tra coetanei ma anche tra individui di età diverse, in cui lo scambio avviene per interessi.

Per chi è?
Il Centro estivo si rivolge ai bambini di età compresa tra i tre e i quattordici anni che hanno frequentato la scuola dell'infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di I grado.
I bambini vengono suddivisi in gruppi prevalentemente omogenei per età. Il fattore età, come criterio per la formazione dei gruppi consente una migliore organizzazione del lavoro, permettendo agli educatori di avanzare proposte facendo leva su "interessi" comuni e ai bambini di individuare nei medesimi interessi un elemento in più per favorire la coesione e il senso di appartenenza al gruppo.
Il centro estivo garantisce l’accoglienza dei bambini che sono in situazione di handicap grave o che presentano, comunque, disagi e difficoltà più o meno intense di adattamento e di apprendimento, attraverso personale qualificato.

Quando è aperto?
Nei mesi estivi, generalmente da Luglio alla seconda metà di Agosto.

Attività
Sono previste attività di gioco libero e strutturato, attività sportive, momenti ludici sulla spiaggia e nelle aree verdi cittadine, attività laboratoriali (musica, creatività, manipolazione, teatro) condotte da figure esperte.
A completamento delle attività sono previste alcune uscite sul territorio finalizzate a mantenere il contatto con la natura e apprezzare il patrimonio artistico e culturale.
L’organizzazione del centro si basa su una scansione temporale della giornata che tiene conto di elementi non trascurabili come l’età dei bambini, gli spazi, le risorse, i tempi di permanenza al centro dei bambini.

Laboratori
Nel nostro modello di CRE allestiamo diverse zone dedicate alle attività manuali, creative, espressive e musicali. Ci sono infatti più aule riservate ad attività laboratoriali in cui gli utenti trovano diverse tipologie di materiali a loro completa disposizione; l'utilizzo di tali spazi avviene attraverso attività strutturate non volte alla realizzazione di oggetti o alla trasmissione di saperi e competenze, ma alla liberazione dell'espressione individuale dei bambini. Il nostro motto infatti è “non corsi ma percorsi”.

Corporeità
Nel nostro modello di CRE non dimentichiamo mai che giocare con il corpo è una delle prime volontà dell’individuo. Adibiamo quindi più di una zona totalmente dedicata ai giochi da fare liberamente con il corpo, prediligendo i giochi di grandi dimensioni. Tali giochi, ovviamente, sono costruiti a mano, con materiali tradizionali come il legno e rappresentano dei veri e propri pezzi unici che i bambini non hanno mai visto in commercio; questa è sicuramente una delle scelte che ci caratterizza maggiormente e ci distingue: i giochi noi li progettiamo, li costruiamo, li testiamo, li affiniamo secondo le reazioni dei nostri fruitori, in una espressione sola “noi i giochi li viviamo”.

Parole chiave: assistenza scolastica, Baby Parking

Contatto Koinema Cooperativa Sociale

Email

Stampa questa pagina

Altri prodotti e servizi per Koinema Cooperativa Sociale

Stage di orientamento e bilancio di competenze da Koinema Cooperativa Sociale thumbnail
04/04/2012

Stage di orientamento e bilancio di competenze

PER LA PRIMA VOLTA NELLE MARCHE STAGE FORMATIVI RESIDENZIALI - ORIENTAMENTO E BILANCIO DI COMPETENZE Presentazione Si tratta di un


Stage di orientamento e bilancio di competenze da Koinema Cooperativa Sociale thumbnail
04/04/2012

Stage di orientamento e bilancio di competenze

PER LA PRIMA VOLTA NELLE MARCHE STAGE FORMATIVI RESIDENZIALI - ORIENTAMENTO E BILANCIO DI COMPETENZE Presentazione Si tratta di un


06/06/2011

CARCERE

  Koinema gestisce il progetto "oltre le parole" presso la Casa CIrcondariale di Ascoli Piceno per conto del comune di


06/06/2011

SPORTELLI INFORMATIVI

  Dal 1° dicembre 2000 è istituito il Servizio Informagiovani in Rete - Comuni di Grottammare, Ripatransone, Cupra Marittima. Si


06/06/2011

SERVIZI PER LE SCUOLE

  Koinema progetta e realizza servizi ed eventi che integrano e supportano l'offerta formativa dell'istituzione scolastica. Nel territorio che fa


06/06/2011

TERZA ETA'

  L’Assistenza Domiciliare è stata definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come “la possibilità di fornire a domicilio del paziente quei


06/06/2011

LUDOTECHE

 Dopo diversi anni di lavoro sul territorio teso a creare i presupposti culturali per un servizio gioco cittadino, nel 2006,


06/06/2011

PRIMA INFANZIA

  Il nido d’infanzia è un servizio educativo che accoglie bambini in età compresa tra tre mesi e tre anni.


06/06/2011

servizio Sollievo

  Il servizio soddisfa le "esigenze di sollievo per le famiglie" che presentano nel proprio nucleo persone con disagio mentale


06/06/2011

assistenza domiciliare

  Il Servizio di Assistenza Domiciliare richiede un approccio specifico quando viene erogato verso persone affette da disagio mentale .


06/06/2011

centri diurni

 La gestione di strutture che erogano servizi a favore di persone disabili è attività complessa che richiede un alto profilo


06/06/2011

centri diurno

La gestione di strutture che erogano servizi a favore di persone disabili è attività complessa che richiede un alto profilo


I SERVIZI DELLA COOPERATIVA da Koinema Cooperativa Sociale thumbnail
06/06/2011

I SERVIZI DELLA COOPERATIVA

  La Cooperativa Sociale “ Koinema ” è stata costituita il 02-09-1986, a San Benedetto del Tronto. È stata la prima cooperativa nel comprensorio territoriale che fa capo a San Benedetto del Tronto a gestire in convenzione con l’Ente pubblico servizi a favore di soggetti disabili e minori. Il settore di intervento nel quale la cooperativa si è specializzata in questi anni è quello relativo ai servizi alla persona, volti in particolare a soddisfare i bisogni dei disabili e le esigenze se