Chamber marchio storico di abbigliamento giovane

Chamber marchio storico di abbigliamento giovane da Label Company srl

Da: Label Company srl  22/02/2011
Parole chiave: Abbigliamento, Marchi, Jeans

La CHAMBERS e` stata fondata nel 1940 da GORDON CHAMBERS a Phoenix - Arizona (USA) dove, ancor oggi, e` situata la sede che ha sempre ed esclusivamente prodotto cinture in stile western.
Le cinture CHAMBERS sono presenti in tutti gli shopping center delle piu` importanti localita` turistiche degli Stati Uniti d'America, questo perche` ben rappresentano con il loro look lo spirito pioneristico dell' America del West che tanto ha contribuito allo sviluppo ed al progresso degli Stati Uniti.
Queste cinture cosi` particolari e di grande tradizione artigianale si sono affermate, in oltre 70 anni, in tutti i Paesi del mondo.
Nel 1983 si diffusero anche in  Italia, importate da Tino Sconfienza, ed anche nel nostro paese riscossero un successo immediato, cio` fu reso possibile dalla fiducia che venne riposta dai titolari dei negozi piu`prestigiosi in questo prodotto che apparve cosi`nelle piu` celebri vetrine.
Nel 1985 il marchio CHAMBERS comincio` a farsi apprezzare anche dal grande pubblico  che lo associo` all'immagine del prodotto americano di alto livello qualitativo.

Nacque a questo punto, , la creazione di una linea giovane di abbigliamento con il marchio CHAMBERS.  Venne quindi costituita da TINO SCONFIENZA la "LABEL COMPANY srl"; una societa` finanziaria che acquisi` la proprieta` del marchio CHAMBERS per l' Europa ai fini di promuoverne la diffusione e di gestirne lo stile.
Per le collezioni ci si propose di mantenere lo spirito e l'immagine che le cinture avevano acquisito sul nostro mercato con l'aggiunta di un pizzico di fantasia italiana. Insomma il sogno americano visto con gli occhi europei.
Inizio` quindi la ricerca di produttori che credessero in questo marchio e nella sua filosofia .
Le collezioni di jeans e maglieria furono affidate agli stessi rappresentanti che, fino a quel momento avevano venduto le cinture e che avevano, dunque, gli stimoli adatti per presentare anche l'abbigliamento.
Dopo una prima stagione piuttosto modesta, nell' autunno/inverno 1987 inizio` il decollo grazie al successo strepitoso di un modello di jeans chiamato LABEL. La particolarita` di tale jeans era costituita da una serie di piccole etichette, applicate tramite dei supporti in velcro su una tasca posteriore, asportabili per il lavaggio.
Durante il 1988 il jeans LABEL fu il piu` copiato e falsificato d'Europa e la LABEL COMPANY srl fu costretta ad intervenire, attraverso agenzie investigative ed azioni legali nei confronti di grossisti e produttori abusivi, per arginare l'immissione di falsi sul mercato.
In tale periodo (1988) l'abbigliamento, in Italia, divenne piu` famoso delle cinture. Si rischio` pero` di far passare in secondo piano gli altri articoli presenti nelle collezioni; per evitare un tale inconveniente si limito` la diffusione del LABEL per dare spazio ad altri prodotti evitando che il consumatore l'identificazione del prodotto CHAMBERS con le etichette.
Si acquisirono, in seguito, nuovi concessionari del marchio per la produzione di GIUBBOTTI IN PELLE, CALZATURE, ZAINETTI, OROLOGI, CALZE, GUANTI, PORTACHIAVI, SCIARPE, BRACCIALETTI, BORSE ,CARTOTECNICA, PICCOLA PELLETTERIA, CAPPELLINI e CASCHI PER MOTOCICLETTE.
I risultati ottenuti in Italia iniziarono ad avere riscontri in Europa e giunsero numerose richieste per la distribuzione e la produzione in Europa. Si decise la distribuzione del prodotto "made in Italy" inizialmente in Belgio, Lussemburgo proseguendo in Inghilterra, Spagna, Austria e con la partecipazione all'INTERJEANS di COLONIA nell'agosto '90, ci si e` cominciati ad affacciare sul mercato Tedesco.
Si stipulo` nel 1988 un contratto per la produzione di jeans e maglieria in Grecia e anche in questo paese si e` raggiunto il successo.
Sempre nel 1988 la CHAMBERS USA, che, fino a quel momento, era rimasta a guardare, favorevolmente colpita da questa evoluzione, propose di iniziare la distribuzione dell'abbigliamento sul mercato americano e giapponese puntando sulla qualita` del made in Italy e sullo stile dei Jeans ricamati e stampati che negli Stati Uniti quasi non esistevano.
Il primo passo fu la partecipazione al MAGIC SHOW di Los Angeles nel febbraio 1988 e al MAGIC SHOW di Las Vegas nel settembre '88; contemporaneamente a cio` si pubblicizzarono i nuovi articoli attraverso riviste quali ESQUIRE e LOS ANGELES FASHION.
Per il mercato americano si e` puntato ad una fascia di clientela molto elevata dato il costo con cui il prodotto italiano giungeva sul mercato statunitense , dovuto alle spese di spedizione e agli alti costi doganali . L'obbiettivo si puo` dire che sia stato raggiunto anche se alcuni punti di tale progetto sono ancora in fase di sviluppo.L'abbigliamento CHAMBERS e` stato diffuso sul mercato statunitense tramite 55 punti vendita, tra i piu` prestigiosi.
Chambers è stato forse il primo Jeans prodotto in Italia e venduto sul mercato Americano.
Nel 1990 sì trasferì la produzione negli Stati Uniti per problemi nati con i produttori Italiani.

Nel 1993 si e` iniziata la diffusione nell'Est Europeo e precisamente in Ungheria e si e` deciso di affidare la produzione e la diffusione, per questo Stato, ai produttori Greci, sia per i rapporti gia` esistenti con gli Ungheresi che per contenere i prezzi.
La scelta si e` rivelata esatta, infatti il 1994 si e` concluso con un ottimo fatturato.

Nel 1994 gli sforzi si sono concentrati sul mercato svizzero, e ad Aprile si e` creata la CHAMBERS S.A. con sede a Sion nella regione del Valais, dove e` stato aperto il primo negozio monomarca fuori dall'Italia, e si e` deciso di iniziare la diffusione del marchio e del prodotto tramite negozi in FRANCHISING; ed entro la fine del 1994 si sono inaugurati due negozi: uno a SIERRE ed uno a LOSANNA.


Risultati di maggior rilevanza nel Motocross:
1989  Jeff Leisk (Australia)   II arrivato campionato del mondo 500cc
1990  Eric Goebours (Belgio)  I arrivato campionato del mondo 500cc
1991  Trampas Parker (Usa)  I arrivato campionato del mondo 250cc
1992  George Jobè  (Belgio)   I arrivato campionato del mondo 250cc

Sponsorizzazioni di vari Piloti:
Maurizio Dolce      (Italia)- Giuseppe Gaspardone (Italia)- Giancarlo Faussone (Italia)-Mario Vicenzi (Italia)
David Thorpe  (GB) - William Surrat (Usa)- Teus Visser  (NL)- Luciano Salina  (Italia)
Massimo Bartolini (Italia)- Massimo Beltrami (Italia)- Fabrizio Bruno (Italia)- Massimo Zanotti (Italia)
Roberto Alemandi (Italia)- Massimiliano Gazzarata (Italia)- Bader Mannen (Germania)- Cedric Bougnon (CH)

Partecipazione a Fiere:
Micam – moda calzature – Milano Bologna
Mipel – Pelletteria  - Milano
Cart – Cartotecnica  - Milano
Pitti Bimbo – Firenze
Moda – Budapest
Mi-Do – occhialeria – Milano
ISPO – Monaco di Baviera  Germania
Salone Motociclo – Milano
Interjens – Colonia   Germania
Les Halles – Madrid Spagna

Stampa Italiana:
Paninaro
Lei
Myster
Max
Tutto musica e spettacolo

Stampa estera:
The Face  (GB)
Arena (GB)
For Him (GB)
Motocross News (GB)
Motocross Action (Usa)
Esquire  (Usa)
Max  (Grecia)
Los angeles Fashion (USA)

 

Parole chiave: Abbigliamento, Jeans, Licenza marchio, Marchi