REGISTRO ARALDICO ITALIANO

REGISTRO ARALDICO ITALIANO da Studio Araldico Pasquini

Da: Studio Araldico Pasquini  17/04/2009
Parole chiave: Creazione stemmi, Registro Araldico,

 Non esistendo in Italia un Ufficio Araldico per privati c'è la necessità di dar vita a forme di tutela private dello stemma personale o se vogliamo di famiglia. Lo Studio Araldico Pasquini registrerà lo stemma già in possesso del petizionario, o uno ex novo sul  Registro Araldico Italiano, e quindi rilascerà un certificato che attesti tutti gli estremi della registrazione che verrà pubblicata sul sito. Il petizionario dovrà far pervenire i suoi dati anagrafici (nome, cognome, indirizzo, codice fiscale, residenza), una copia di un suo documento firmato, eventuali titoli nobiliari acquisiti, titoli cavallereschi, medaglie, onorificenze, sistemi premiali ricevuti e ovviamente una copia e la descrizione dello stemma o degli stemmi da registrare e le eventuali brisure che vuole adottare. E' richiesta anche una copia (possibilmente autenticata) dell'autodichiarazione di uso e possesso dello stemma. Per la tutela dello stemma consultare la sezione apposita. Lo Studio registrerà tutti gli stemmi nobili, noti, borghesi, ecclesiastici e militari e i richiedenti dovranno presentare tutta la documentazione relativa alla registrazione. La registrazione degli stemmi è gratuita, ma se si necessita di una particolare blasonatura o la revisione dello stemma, ci sarà un costo da sostenere che dipenderà dalla complessità del lavoro. Il Registro per ora è solo in formato digitale ma appena possibile, sarà stampata anche una copia in formato cartaceo e depositata presso un Archivio di Stato o una biblioteca pubblica e ogni due o tre anni sarà integrata dalle successive edizioni arricchite da nuove registrazioni.

Parole chiave: Creazione stemmi, Registro Araldico,

Contatto Studio Araldico Pasquini

Email

Stampa questa pagina