Gestione totale del trasloco

Gestione totale del trasloco da Gruppo Traslocare

Da: Gruppo Traslocare  26/04/2009
Parole chiave: Packaging, Casa, Trasporto E Immagazzinaggio

 Manuale per traslocare  - Motivi diversi ci fanno trasferire...
Obiettivi Con questa mini guida non pretendiamo di risolvere, come per incanto, il Vostro trasloco, ma sicuramente aiutarVi ad affrontare nella maniera migliore: lo spostamento dei Vostri mobili, l’ imballaggio delle masserizie e delle suppellettili, e le pratiche burocratiche che dovrete assolvere. Vi daremo soluzioni per vivere meglio questo breve momento della Vostra vita, senza  sottovalutarlo ma soprattutto senza farVi prendere dall’ ansia e dall’  angoscia. cambiare casa diventa in realtà più semplice se seguirete i nostri consigli e il modo di operare che Vi illustreremo in queste pagine, Vi aiuteremo a pianificare in ogni singolo aspetto il trasloco, affinché diventi una piacevole e utile esperienza. come ? scopritelo leggendo attentamente il manuale   La prima questione che devote chiarire è questa: potete gestire il lavoro con le Vostre forze e capacità ? la scelta dipende da molti fattori: dimensioni della casa e della famiglia tipo di mobilio e suppellettili quantità di masserizie forze fisiche tempo a disposizione Verificando attentamente i punti sopra, sarete in grado di considerare quale soluzione adottare, quella del traslocatore o quella meno professionale ma meno costosa del Trasloco Fai da Te, o ancora potrete decidere se utilizzare una soluzione mista. Tutto questo è  finalizzato a risolvere la Vostra esigenza di traslocare ottenendo il massimo risultato con il giusto rapporto tra la qualità del servizio e il prezzo che ne deriva. Trasloco Fai da Te Definito che potete gestire il trasloco con le Vostre forze e capacità, che non Vi preoccupano le dimensioni della tua casa, che siete in grado di smontare e rimontare il Vostro mobilio e che avere tempo e forze fisiche sufficienti per spostare la quantità di masserizie, pacchi e oggetti vari,  siete pronti per TRASLOCARE Questo tipo di servizio, messo a disposizione da molte aziende del settore, diventa conveniente ed efficace solo per i piccoli appartamenti situati ai piani bassi degli edifici, secondo piano al massimo, e per coloro che, disposti a FATICARE un poco, abbiano a disposizione: persone affidabili e gratuite siano capaci e attrezzati: camion – utensili – coperte per imballare i mobili, etc. Calcolate bene il Vostro costo e quello dei Vostri amici, delle attrezzature che dovrete noleggiare e se non avete mai fatto un trasloco, non sottovalutate la quantità e la qualità del mobilio, la delicatezza del materiale più fragile e l’ igiene della biancheria. Fino a  quando il mobilio è distribuito nei locali, e le masserizie sono nei mobili è difficile credere che avete tanta roba da spostare, Vi sembra tutto facile VERO? ma appena comincerete a imballare, smontare e trasportare  le masserizie della Vostra casa, capirete! Tutti  gli oggetti “ magicamente ”  sembreranno aumentare, moltiplicarsi e all’ euforia iniziale subentrerà  la stanchezza, seguita  dallo sconforto. Se siamo riusciti a farVi venire qualche dubbio chiama Traslocare.net, saremo lieti di collaborare con Voi per risolvere nel migliore dei modi le Vostre necessita.
Non preoccupateVi, qualunque sia la Vostra richiesta sarà da noi trattata con il massimo della serietà, perché sappiamo bene quanto siano importanti per te i tuoi mobili e le tue masserizie indipendentemente dal loro valore economico. Consigliando e noleggiandoVi le migliori strutture di supporto quali: elevatori per mobili,  camion attrezzati,    e aiutandoVi nel disbrigo della varie pratiche burocratiche,   etc …
A CHI RIVOLGERSI ? Traslocare.net, è la giusta risposta. Per questo abbiamo realizzato questa mini guida e insieme cercheremo di affrontare, nella maniera migliore, lo spostamento dei Vostri beni e le pratiche burocratiche che dovrete assolvere. Vi consiglieremo soluzioni per vivere meglio questo breve momento della Vostra vita, senza  sottovalutarlo ma soprattutto senza farVi prendere dall’ ansia e dall’  angoscia. Con  Traslocare.net cambiare casa diventa  in realtà  più semplice, perché pianifichiamo in ogni singolo aspetto sia le pratiche burocratiche che lo spostamento dei tuoi mobili e delle tue masserizie indipendentemente dalla distanza che separa la vecchia dalla nuova abitazione o dal nuovo ufficio. La prima questione da chiarire è se potete gestire il trasloco con le Vostre forze e capacità, la scelta dipende dalle dimensioni della casa, dal tipo di mobilio e dalla quantità di masserizie da spostare, dal tempo e dalle forze fisiche che avete a disposizione. Il Trasloco Fai da Te, servizio esclusivo della nostra ditta, è conveniente ed efficace solo per i piccoli appartamenti e per coloro che, disposti a FATICARE un poco, abbiano a disposizione persone affidabili e gratuite e che siano CAPACI e ATTREZZATI:  camion – utensili – coperte per imballare i mobili, etc.  Calcolate bene il Vostro costo e quello dei Vostri amici, delle attrezzature che dovrete noleggiare e, se risparmiate almeno il 50% del prezzo richiesto, state facendo la giusta scelta. Ma se non avete mai fatto un trasloco, non  sottovalutare la  quantità e la qualità del mobilio, la delicatezza del materiale più fragile, l’ igiene e la delicatezza della Votra biancheria. Noi di TRASLOCARE.NET possiamo aiutarti consigliandoti e noleggiandoti le strutture di supporto che possono velocizzare e alleviare il Vostro lavoro: elevatori per mobili, camion attrezzati, disbrigo pratiche burocratiche e …….
Fino a  quando il mobilio è distribuito nei locali, e le masserizie sono nei mobili Vi è difficile credere che avete tanta roba da spostare, Vi sembra tutto facile VERO ? ma appena comincerete a imballare, smontare e trasportare  le masserizie della Vostra casa, capirete! tutti gli oggetti “ magicamente ”  sembreranno aumentare, moltiplicarsi e all’euforia iniziale subentrerà  la stanchezza, seguita dallo sconforto. Tenete duro…,ricordate che non siete soli. Per non arrecare danni non trascurate il fatto che occorre  un minimo di pratica per smontare,  caricare e scaricare il mobilio più ingombrante senza romperlo. Dopo questa prima serie di consigli, se siamo riusciti a farVi venire qualche dubbio provate a chiamarci, saremo lieti di collaborare con Voi per trovare la soluzione migliore alle Votre esigenze. Non preoccupateVi, qualunque sia la Vostra richiesta sarà da noi trattata con il massimo della serietà, perché sappiamo bene che i Vostri mobili e le Vostre masserizie per Voi sono importanti, indipendentemente dal loro valore economico.  
Preventivi In questo mercato, i costi di un trasloco possono variare in modo significativo da un’ azienda all’altra, in ragione delle prestazioni richieste da una parte, e dalla mancanza di riscontri tangibili e oggettivi dall’ altra; non è quindi possibile paragonare sulla carta due o più prezzi Il trasloco, essendo una prestazione di servizi, non è confrontabile come per i beni materiali, ci si deve ciecamente affidare ad una azienda sperando che sia preparata, seria e affidabile, la quale illustra i servizi svolti e nei fatti può dimostrarli solo in fase di esecuzione dei lavori.   La scelta diventa difficile, ma non impossibile Per avere un prezzo giusto ed adeguato alle Vostre esigenze permetti a Traslocare.net di visitare la Vostra casa, di verificare il tipo di mobilio e le eventuali difficoltà di accesso che potrà trovare sia al carico , partenza,  che allo scarico, arrivo. Solo se questo inizialmente non è possibile, grazie all’ esperienza nel settore, gli operatori di  Traslocare.net sono in grado  di effettuare il preventivo anche telefonicamente. Preventivo che comunque vada andrà verificato affinché il prezzo corrisponda ai servizi che realmente Vi necessitano, e alle giuste attrezzature .  Non nascondeteVi dietro un telefono, per richiedere anonimamente il prezzo del Vostro trasloco perché il relativo costo non può basarsi sulla semplice elencazione dei mobili o dei locali, solo le imprese improvvisate possono accettare un trasloco, salvo che siano lavori di piccolissima entità, senza prenderne visione. Un traslocatore, che tale si definisce,  Traslocare.net quantifica sempre il costo del lavoro  non per locale, ma in funzione dei macchinari, delle ore lavorative e dai materiali che impegnerà. Altri punti essenziali per una corretta valutazione, occorre sapere quali sono le possibili difficoltà di accesso e le condizioni imposte  dai regolamenti condominiali. Spesso prevedono in caso di trasloco il divieto di usare sia le le scale che l' ascensore, e il rispetto di determinati orari e  l’ uso di spazi particolari. Comunicateci sempre, solo per la  merce che pensate di affidare a noi: Traslocare.net, il possesso di eventuali oggetti di valore, quadri e pezzi di antiquariato, e di beni dal particolare valore affettivo, tenendo presente che per tali oggetti  occorre stipulare una polizza assicurativa integrativa, dettagliando il materiale e gli importi da assicurare. Per prevenire, in caso di danno, eventuali contestazioni da parte della compagnia assicuratrice è bene premunirsi delle prove documentali, fatture etc., che attestino il diritto alla proprietà ed il loro relativo valore d' acquisto. Altro fattore importante per una giusta quantificazione del preventivo è la Vosra eventuale necessità di far fronte a esigenze particolari quali: eseguire il trasloco in più fasi di sera o nei giorni festivi modifiche mobili, piani cottura cucine MORALE  riserVate maggiore attenzione nella scelta del traslocatore:  Traslocare.net    Non basateVi solo ed esclusivamente sull' economicità del prezzo, ma chiedete di offrirVi servizi, garanzie di lavoro e professionalità, perché di regola più è complicato il trasloco, meno bisogna badare al risparmio. Riservate quindi energie e una particolare attenzione nella scelta del traslocatore: Traslocare.net 
SCELTA DELLA DATA ConcedeteVi sempre un ampio margine di tempo, almeno un mese, per organizzare al meglio tutte le fasi del trasloco. Scegliete preferibilmente periodi tranquilli, in prossimità delle ferie  o comunque lontani dai giorni di massima attività lavorativa per i componenti della tua famiglia.
Nella valutazione considerate anche quanto sotto indicato:
nella settimana  - i giorni maggiormente richiesti sono il fine settimana, venerdì sabato e domenica.
nel   mese           - i giorni più gettonati sono quelli della prima e ultima decade.
nell’  anno          - i periodi caldi sono quelli più in uso per il trasloco marzo/agosto è il periodo di maggiore attività lavorativa.   Indipendentemente dal periodo, traslocare nel week-end è un’ alternativa possibile, và considerato però il maggior costo, in media dal 20% al 30%, e diventa conveniente solo quando i giorni lavorativi persi hanno un costo maggiore di quello da pagarsi al traslocatore, o è realmente essenziale la presenza della persona che si deve assentare dal lavoro.
COMUNICAZIONI TRASFERIMENTO Prima di traslocare ricordateVi di avvertire in tempo utile del cambio di indirizzo le persone e le istituzioni con le quali intrattenete abitualmente dei rapporti, sia familiari, che di amicizia o lavorativi.  AMICI    -  PARENTI BANCHE –  ASSICURAZIONI – ENTI PUBBLICI  ORDINI PROFESSIONALI - AZIENDE MELLE QUALI SI E' LAVORATO
Preparate una lista dei nominativi ai quali comunicare il Vostro trasferimento e inviate loro una lettera, una raccomandata e/o una email. Potrete anche inviare un semplice SMS e/o un MMS   Posta        per farVi consegnare tutta la corrispondenza al nuovo  indirizzo, compilate l’ apposito modulo " SEGUIMI " che trovi all’ ufficio postale di partenza. Il servizio ha un piccolo costo e una durata di circa mesi 3+3. Avvertite del trasferimento anche l’ ufficio postale della  nuova località, ed esponete subito la cassetta postale con i nuovi nomi per facilitare il portalettere ed essere sicuro che Vi venga consegnata la posta. 
Banca        se il cambio richiede solo lo spostamento del conto corrente da una filiale all‘ altra, recateVi nella banca della nuova località per effettuare le nuove aperture di conto, depositare le firme, etc. Se invece volete cambiare anche  l’ istituto bancario, anticipate i tempi, poiché non si tratta più di chiudere e aprire un nuovo conto, ma anche di restituire e richiedere le carte di credito, disporre gli addebiti per il pagamento delle utenze, predisporre l’ accredito dello stipendio. RicordateVi di effettuare le segnalazioni anche per i conti on  Line, e per i rapporti internet.
Telefono    per il trasloco delle linee telefoniche, dovete rivolgerVi al Vostro gestore telefonico (esempio: Telecom servizio 187 per i privati e 191 per le ditte). Telefonicamente richiedete che il nuovo collegamento sia effettuato il giorno del trasloco, i termini contrattuali prevedono un preavviso di 30 giorni: vedere avanti elenco telefonico della Vostra provincia. AccertateVi con anticipo se la centrale telefonica della nuova residenza supporta tutti i servizi che avete attualmente: ISDN, ADSL, INTERNET etc., e i futuri. Questo è un mondo in continua evoluzione, e sempre più utilizziamo gestori diversi specializzati in servizi e tariffe particolari, ricordateVi quindi di avvisare del  trasferimento anche gli  altri gestori Telefonici, sia di  telefonia  fissa che  mobile. 
DOCUMENTI PERSONALI: può effettuare la maggior parte delle variazioni utilizzando  l’ autocertificazione.   OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO Permessi comunali Spesso il trasloco viene realizzato mediante occupazione temporanea del suolo pubblico, per questo occorre richiedere all’ ufficio tributi e/o alla Polizia Locale ( vigili ) del posto, permessi che, oltre al costo della tassa COSAP, richiedono tempo per ottenere  l’ autorizzazione. Il tempo per l’ autorizzazione dipende molto dalla grandezza e dall’ efficienza degli uffici del paese dove viene richiesta, occorre compilare un modulo soggetto a tassazione in bollo (€ 14,62) e se richiesto và allegata alla domanda, una piantina in scala dove si deve evidenziare il posizionamento degli automezzi e dei mezzi di sollevamento. Dopo un tempo variabile da comune in comune, si ritorna a ritirare l’ autorizzazione e provvedere al pagamento del tributo.  L’ iter continua con la posa di cartelli stradali verticali e/o transenne nella zona interessata al posizionamento dell’ elevatore o della piattaforma, e del camion. Se lo scarico in termine di ore non supera un minimo determinato da regolamento comunale, per cui è diverso da comune a comune, è possibile beneficiare di esenzione dal pagamento del tributo.   transennamento e posa cartelli   L’ operazione di transennamento e posa cartelli deve avvenire almeno 48 ore prima dell’ inizio dei lavori, segnalando il numero dell’ autorizzazione, il giorno e l’orario di inizio e fine dell’ occupazione temporanea del suolo pubblico e delimitando quindi l‘ area interessata dei lavori, nel rispetto sia del codice della strada che delle norme di sicurezza. Termina, nei grandi comuni, con l’ invio di un fax, per confermare l’ avvenuta posa dei cartelli, e permettere alla polizia municipale di zona  il relativo controllo. Scopo di questa procedura è quello di preavvisare gli automobilisti e i residenti affinché lascino libero, il giorno del trasloco, lo spazio necessario e utile al posizionamento degli automezzi. E se tutto si svolge nel rispetto delle normative, si può richiedere alle autorità la rimozione forzata nel caso siano occupati gli spazi segnalati.   COMUNICAZIONI VICINATO Vicini di casa Il trasloco comporta nuove abitudini e nuove conoscenze, alcune di queste diventano amicizie. In una società di immagine, quale la nostra, Vi consigliamo di dare  la  migliore impressione possibile ai nuovi vicini, perché  è  da come Vi  presentate, che verrete classificati ed  in seguito giudicati. PortateLi a conoscenza che state per trasferirVi vicini a loro, e che quindi per un breve periodo potreste disturbare le loro abitudini. Perché dovrete fare dei lavori per adattare al meglio la nuova casa alle Vostre esigenze, e avvisateli, successivamente, del giorno e dell’ orario in cui avverrà il trasloco. Chiedete loro o all’ amministratore dello stabile se esistono dei vincoli o regolamenti  che possano limitare le operazioni  del trasloco, e in caso affermativo comunicate questi limiti al Vostro traslocatore: Traslocare.net  La comunicazione del giorno del trasloco và fatta almeno una settimana prima, sia al vicinato della casa di partenza che a quello della casa di arrivo, dovete far presente che i lievi disagi che arrecherete, non saranno voluti ma saranno soltanto  una normale conseguenza dell’ azione lavorativa che si deve svolgere   difficoltà di accesso - piccoli rumori   Invitateli a seguire le eventuali e varie indicazioni che il traslocatore Traslocare.net: apporrà, mediante cartelli, nei luoghi di passaggio. Certamente il Vostro comportamento se corretto influenzerà notevolmente il giudizio di chi Vi è stato vicino e di chi dovrà dal giorno del trasloco convivere con Voi. Non siate troppo invadenti e permettete, nel giusto, il contatto umano da parte di chi Vi vuole essere amico perché un BUON VICINO è presente prima di qualunque parente in caso di necessità.  richieda o scarichi la modulistica dal sito: www.traslocare.net  
Il Trasloco
Definito il traslocatore: Traslocare.net, effettuate le dovute variazioni, finalmente arriva il momento di determinare  le priorità e l’ ordine di importanza delle cose da fare per il Vostro trasloco, organizzateVi per ambienti e/o locali. Potete, per esempio, cominciare prima dalla cucina, seguire poi con la camera da letto, l’ esatta sequenza delle  operazioni Vi farà risparmiare tempo e fatica. Utilizzate queste fasi del lavoro di preparazione per liberarVi di tutte le cose che ormai  non Vi occorrono più: libri e giornali - mobili vecchi o rotti - elettrodomestici
PreparateVi BENE! a trasferire nella nuova casa solo quello che sicuramente utilizzerete, e se il dubbio Vi assale, non esitate a chiamare il Vostro traslocatore: Traslocare.net per richiedere consigli o aiuto per la preparazione  dei  cartoni, per l’ imballaggio delle masserizie e delle suppellettili. Se necessario anche per la pulizia dei locali etc., e del mobilio. Il nostro personale è  preparato per eseguire questo tipo di servizi, e dove non siamo in grado ci avvaliamo di esperti collaboratori esterni. Come potrete verificare, la preparazione e la realizzazione dell’ imballaggio non è assolutamente da  sottovalutare, anzi qualora le suppellettili e le masserizie siano di particolare delicatezza, e l' imballaggio diventa fondamentale e merita quindi una maggiore attenzione. Per questo ci permettiamo di suggerirVi di cominciare ad imballare le Vostre cose almeno una settimana prima. Se avete le idee ben chiare e sufficiente energia fisica una settimana è un tempo ragionevole per inscatolare tutto, ma se Vi mancano forze e idee cominciate molto prima. Iniziate dalle cose che non usate normalmente, tenendo presente che è più pratico e facile fare scatoloni di dimensioni ridotte,  piuttosto che pochi ma grandi scatoloni. Difficili da sollevare  e spostare, facili cioè da rompere se riempiti in modo eccessivo. Le attuali normative prevedono un peso massimo per cartone pari a 25 Kg. Sempre nell’ ambito della pianificazione, è essenziale disegnare una piantina dei nuovi locali dove sia segnata la destinazione dei mobili, copia di questa piantina servirà al personale per disporre i mobili e le masserizie man mano che varcano la  soglia della nuova casa. Per facilitarVi il lavoro di riordino nella nuova casa, segnate i riferimenti su almeno tre dei 4 lati ( visibili ) di ogni cartone indicando: contenuto - nome della stanza - nome del  mobile   dove andranno sistemati gli oggetti. In moltissimi casi conviene indicare addirittura il ripiano o il cassetto di destinazione. Nel rispetto reciproco e nel Vostro interesse, è importante che il personale sappia dove posizionare le masserizie. E’ inutile spostare quintali di scatoloni e mobili più volte, prima di trovare la giusta collocazione, si perde tempo utile e si allunga il disagio e la Vostra necessità di FINIRE il trasloco! Quando il traslocatore: Traslocare.net finisce, Voi dovete continuare: pulire e riordinare, preparare da mangiare, l’ esatta sequenza la lasciamo alla Vostra fantasia e VOGLIA!!  
RICORDATEVI che il giorno dopo dovete  “ vivere ”   con quello che è nei cartoni e che i Vostri figli devono trovare tutto ciò che gli occorre, meglio  quindi poter rintracciare tutto a prima vista. La soluzione migliore è quella di mettere nei cartoni quello che non è indispensabile per qualche giorno e riempire alcune valigie con dei vestiti e oggetti di prima necessità da utilizzarsi per le prime ore di vita nella nuova casa, esempio: vestiti, pigiami, indumenti intimi, asciugamani e articoli per l’ igiene personale. Prevedete anche di avere sottomano il minimo indispensabile per poter mangiare sia il giorno del trasloco che il giorno successivo.  
COME IMBALLARE L’imballaggio consiste in una serie di procedure finalizzata a impedire o limitare i danni in caso di urti, cadute accidentali e inconvenienti legati al trasporto: guida non corretta, manto stradale sconnesso, buche, etc. Si imballano, nel nostro caso, le masserizie e gli arredi per evitare al mobilio rotture e graffi che difficilmente potrebbero  essere sistemati. Si ricoprono, si avvolgono e imbottiscono le merci da trasportare e questa protezione si realizza con materiali specifici, alcuni di uso comune quali:   cartoni, polistirolo, pluriball, gommapiuma e altri altamente resistenti che utilizzano in prevalenza i professionisti dell’ imballaggio:Traslocare.net
Ecco una semplice lista dei materiali che ti saranno utili:  
Sacchetti di plastica Pluriball Gommapiuma, palline di polistirolo o “patatine” Tessuti o carta specifica per oggetti delicati Rotoli di carta ondulata per statuette o oggetti fragili
Nastro adesivo e/o spago per chiudere i cartoni Evidenziatori, pennarelli etichette per una facile identificazione delle scatole
Blocco note e matita per registrare i cartoni Forbici e/o coltello appuntito   Per ulteriori informazioni consulta Materiali e Tecniche   sul sito
Vi consigliamo di richiedere il cartonaggio al Vostro traslocatore: Traslocare.net, al fine di procurarVi le scatole e tutto il necessario per imballare correttamente le masserizie e le suppellettili di casa.
I cartoni devono avere alcuni requisiti per essere correttamente utilizzati, devono essere: robusti e di tipo ondulato doppia o tripla onda, devono avere sia il fondo che il coperchio, insomma devono essere solidi per contenere il peso del contenuto che andrete a inserirgli. Per quanto riguarda la ricerca dei cartoni vuoti,
l’ alternativa a: Traslocare.net, può essere il negozio sotto casa o il solito supermercato ma: attenzione ad eventuali uova di insetti e scarafaggi che potrebbero annidarsi nelle scatole recuperate da negozi di alimentari    attenzione alla tenuta delle scatole se le scatole hanno assorbito dell’ umidità, tenderanno a flettere   Durante la preparazione delle scatole è indispensabile riempire gli eventuali vuoti con della carta pulita, per  esempio giornali o con vestiti o ancora con della biancheria morbida per impedire movimenti potenzialmente pericolosi.   Un altro fattore importante, che Vi servirà per semplificare tutte le procedure di disimballaggio, è quello di indicare chiaramente sul pacco, con un pennarello a punta grossa, il suo contenuto, la stanza di origine, e soprattutto la stanza di destinazione nella nuova casa. Anche per questa operazione potete comprare dal Vostro traslocatore: Traslocare.net le etichette adesive neutre già predisposte o meglio ancora le etichette personalizzabili. Se indicherete le informazioni su tutti i lati, il pacco risulta di immediata identificazione e Vi sarà quindi più semplice e comodo cercare qualcosa, soprattutto nei primi giorni. Ricordate anche di tenere una registrazione del numero di cartoni. Registrazione che può essere fatta per totale unico o per stanza di arrivo, decidete Voi secondo le Vostre abitudini e necessità.
Ricordate inoltre di evidenziare il contenuto del collo ed eventualmente quelli che contengono beni di valore (che devono essere preventivamente segnalati). E’ buona norma avvertire l’ azienda Traslocare.net, di qualunque oggetto di elevato valore, sia economico che affettivo, così da stipulare una polizza assicurativa integrativa. Posizionate gli oggetti pesanti sul fondo e quelli più leggeri verso l’ alto.
Regola generale:   Più pesante è l’oggetto,  più piccola deve essere la scatola. mantieni il peso delle scatole al di sotto dei 25 Kg.,come previsto dal D.L. 626  
Per altri consigli, specifici, seleziona l’ argomento IMBALLAGGI   nella sezione guide  e approfondimenti  
Il giorno del trasloco
Durante il trasloco vero e proprio, prevedete la presenza di almeno una o meglio due persone, di Vostra fiducia, che seguano e controllino l’ esecuzione dei lavori sia nella vecchia che nella nuova abitazione. Se invece vi affidate al Vostro traslocatore: Traslocare.net, la presenza di persone di Vostra fiducia non è indispensabile, in quanto il nostro personale è affidabile e rispettoso della proprietà altrui, sa che sta prendendo in carico le Vostre cose cioè i vostri sacrifici, e i Vostri sogni. Per quanto sia esperto, il nostro personale è sempre e comunque guidato da un responsabile   A MAGGIOR GARANZIA DEL CLIENTE  
Nel  rispetto  e  nel Vostro interesse, è importante che il personale sappia esattamente dove posizionare le masserizie. E’ faticoso e inutile  spostare quintali di scatoloni e mobili più volte prima di trovare la giusta collocazione, si perde tempo utile e si allunga inutilmente il Vostro disagio e la Vostra necessità di FINIRE!   Quando il traslocatore finisce, Voi dovete ricominciare riordinare, preparare da mangiare, l’ esatta sequenza la lasciamo alla Vostra fantasia e VOGLIA!!   Una volta nella nuova casa sarete sicuramente alle prese con mille cose da fare ed è  in questa fase che potrete apprezzare i nostri consigli. RicordateVi quindi di preparare in anticipo dei cartoni e delle valige con il necessario per le prime ore, solitamente serali. Così facendo affrontererete serenamente le prime ore di vita nella nuova abitazione. Per la realizzazione del pacco, che risolverà i primi momenti di vita nella  nuova casa,  potrete sbizzarrirVi come volete, basta che quello che preparere per le prime ore non sia TUTTA LA CASA!!!  ma soltanto il minimo indispensabile:     VESTITI di stagione e di lavoro - BIANCHERIA intima e per la casa   PRODOTTI per l’igiene personale e per la pulizia   DOCUMENTI personali - INDIRIZZI E NUMERI telefonici importanti   ALIMENTI di prima necessità:pane latte,pasta, etc.    ATTREZZATEVI PER I PRIMI LAVORETTI: Martello, pinza, qualche cacciavite e una torcia portatile   A MISURA DI BAMBINO Non ce ne accorgiamo ? Facciamo finta di non capire ? eppure anche i bambini specialmente se piccoli, sono attaccatissimi alle loro abitudini, non amano i cambiamenti, soprattutto quelli che riguardano il loro ambiente domestico. Lo avrete certamente notato in vacanza: dopo i primi giorni cominciano a chiedere: quando torniamo a casa?, il bambino necessita di sicurezze e di certezze che realizza solo nel suo ambiente domestico e familiare. Torniamo quindi al Vostro trasferimento, se avete dei bambini e dovete cambiare casa dovete maggiormente preoccuparVi. Perché oltre alle varie incombenze dovete rendere dolce e piacevole il loro spostamento. Cambiare casa per i nostri piccoli è sempre un’ esperienza traumatica, gli vengono a mancare, di colpo, cose che per noi adulti sono ormai insignificanti quali: rumori, ombre e luci della notte, posizione della camera dei genitori, voci e suoni del vicinato etc., insomma vengono a mancargli tutti i punti di riferimento con i quali i piccoli hanno convissuto. Ci sono bimbi che non manifestano immediatamente questo disagio, ma dopo un breve periodo, lamentandosi o addirittura ritornando a fare: pipì a letto. Cosa dobbiamo fare  ! Per prima cosa, prima e dopo il trasloco, occorre parlare con loro, ascoltare le loro paure, con pazienza e comprensione. Così, se la prima notte hanno la necessità di sentirsi vicino a mamma e papà, è meglio essere tolleranti, ricordateVi che in quel momento siete l' unico punto di riferimento per  i piccoli. TeneteVi pronti, anche se stanchi e abbandonati dalle forze, ad accoglierli nel LETTONE.  Durerà poco, il tempo necessario di adattamento e di ricerca di un nuovo equilibrio. Per riuscire bene è importante renderli partecipi nelle varie decisioni, portarli a vedere la nuova casa prima del trasloco, discutere con loro su come andranno sistemati i mobili, il letto, partendo dallo loro cameretta. Un altro consiglio è quello di fare un giretto per il paese, meglio se a piedi, per fargli vedere e ricreare nuovi punti di riferimento. Potete fargli vedere dov’ è l’oratorio o il posto di ritrovo locale per i giovani, la chiesa, la scuola e la piazza, etc. Altro suggerimento è quello di  coinvolgerli nella preparazione dei pacchi, decidete con loro cosa buttare e fateVi aiutare anche a riempire gli scatoloni, e se qualcosa si rompe…poco importa. Questo vale anche nella nuova casa, fate in modo che tutto sia simile ad un gioco, in cui i nostri piccoli devono avere un ruolo comprimario, senza essere troppo intransigenti ma neppure troppo tolleranti, deve essere tutto come i mobili: AL PROPRIO POSTO.   Per altri consigli, più specifici, selezionare l’ argomento BAMBINI  nella sezione guide e approfondimenti   Piccoli e grandi… amici Per i  piccoli animali domestici, riservate loro le stesse attenzioni che avete per un bambino. Essi non possono sapere del cambiamento di casa, preparate una borsa con dentro del cibo, dell’ acqua e le loro piccole cose che solo Voi conoscete bene. Se il trasferimento richiede una lunga percorrenza e l’ animale non è abituato a viaggiare, tenete a  portata  di  mano dei sacchetti di plastica e dei tovagliolini di carta per i suoi piccoli bisogni. E se l’animale non è poi tanto piccolo.., organizzateVi prima scegliendo bene sia la tempistica delle soste che la maniera di realizzare lo spostamento senza far soffrire inutilmente l’ animale. Ecco alcuni suggerimenti:    
Gli animali domestici  e non…   Se possedete un animale domestico, ricordate che anche per lui il trasloco è un momento traumatico e che lo stress però può essere drasticamente ridotto grazie ad una buona pianificazione. Mantenete regolari le sue abitudini: se è abituato a giocare in determinati orari, continuate a farlo, non spostategli gli orari dei pasti e tanto meno cambiargli, di colpo, il gusto di quello che solitamente mangia. Se pensate di non trovare il suo alimento preferito compratene un po’ di scorta, in giusta quantità per l’ eventuale adattamento ad nuovo sapore.    riduce la possibilità di fuga   Il giorno del trasloco, meglio qualche giorno prima, può essere una buona idea quella di lasciare il Vostro animale da un amico o da un  parente a lui familiare, o meglio ancora in una pensione. Questo riduce la possibilità di fuga dovuta allo stress, derivante dal trambusto del trasloco e della sua preparazione: via vai di persone che non conosce, mancanza di coccole e attenzioni che solo Voi gli date, freddo o caldo in funzione del periodo del trasloco, mancanza di movimento. Il Vostro “ compagno ” andrebbe rinchiuso per evitare problemi con gli operai e per evitargli di scappare. Prima di addentrarVi completamente nei problemi esecutivi del trasloco fissategli una visita dal veterinario per un attento e completo esame, verificate la validità delle sue vaccinazioni e se il trasferimento sia di lunga percorrenza chiedetegli consigli per il viaggio. FateVi dare il nominativo di veterinario, meglio se già conoscente del Vostro o appartenente alla sua categoria e/o associazione. Qualora il trasloco sia da realizzarsi in un’ altra nazione, richiedete anche  le copie delle registrazioni dell’ animale e i certificati delle vaccinazioni. Potrebbero servirVi qualora foste fermati per controlli in dogana, là dove ancora c’ è. InformateVi anche se può essere necessario l’ uso di tranquillanti  per il giorno del trasloco. In caso affermativo, sperimentatelo alcuni giorni prima per verificarne l’ efficacia. AssicurateVi anche di avere una quantità sufficiente di medicine, se ne fa uso, eviterete così inutili corse a Voi  e fastidi al Vostro animale  durante il viaggio   Durante il trasloco ed il relativo spostamento, date al Vostro animale le quantità e il tipo di cibo che Vi ha consigliato il veterinario, se non lo ha fatto CHIEDETEGLIELO. Evitate assolutamente le temperature estreme, non lasciatelo fermo in auto in pieno inverno, o estate, il troppo freddo o il troppo caldo non gli giovano di certo. Durante il viaggio, come previsto dal codice della strada, trasportate l' animale in una delle apposite scatole o gabbie limitando così gli sbalzi di temperatura e i colpi d’ aria. Se utilizzate una robusta scatola, praticate dei fori per garantire il ricambio d’ aria. Se infine dovete viaggiare per molti kilometri, è preferibile utilizzare l' automobile e programmare varie soste. Nel caso in cui il viaggio duri più di un giorno trascorrete la notte in un motel, informandoVi anticipatamente sulla possibilità di portare in stanza l’ animale   Per altri consigli, più specifici, seleziona il tuo tipo di animale nella sezione guide e approfondimenti   Le piante 3-4 settimane prima del trasloco: Travasare dai vasi di argilla ai vasi o contenitori in plastica infrangibile, i nuovi contenitori devono essere sufficientemente grandi per poterle contenere, ma non troppo. Infatti le piante potrebbero reagire male al travaso se “ ballano ” troppo nel nuovo vaso.   2   settimane prima del trasloco: Eseguire una potatura alle piante più grandi, tenendo presente che però alcune, come ad esempio le piante grasse, reagiscono male alla potatura. Informarsi in anticipo dal proprio fiorista o giardiniere di fiducia.   1   settimana prima del trasloco: Eliminare dalle piante gli insetti nocivi, usando ad esempio dei pesticidi e seguendo con molta attenzione le istruzioni allegate. Un altro metodo, certamente più sicuro,  è quello di mettere l’ intera pianta in un sacchetto nero per circa sei ore chiudendolo con una striscia adesiva, che si usa contro gli insetti o un collare antipulci, tenendolo ( il sacchetto ) in una zona fresca al riparo dalla luce diretta del sole.   2    giorni prima del trasloco: Fornire la corretta quantità di acqua alle piante e ricordarsi che: in inverno le radici umide possono congelare, mentre in estate con il calore possono sviluppare funghi nocivi. E’ quindi meglio non abbondare con le innaffiature.   Il giorno del trasloco: Imballare in normali cartoni le piante, meglio se fatto la notte prima del trasloco, e bloccarle bene. Per evitare che si muovano, posizionate ad esempio della carta tutto intorno tra il vaso e il cartone. Un’ altra possibile soluzione è questa: utilizzare i cartoni a scomparti per i piatti e inserirci vari vasi. Fare dei piccoli buchi per il passaggio dell’ aria nella scatola e fissare leggermente il coperchio. Contrassegnare chiaramente la scatola e indicare sia il lato alto che quello basso, per essere sicuri di non rovesciare o confondere la scatola durante le operazioni di carico e scarico. Questa procedura è valida per spostamenti che non durano più di tre massimo quattro giorni. E' sottointeso che stiamo parlando di piante medio piccole, e non di piante  molto grandi o pesanti. Per queste è sempre meglio richiedere l’ intervento di un giardiniere.   Per altri consigli, più specifici, selezionare il tipo di pianta nella sezione guide e approfondimenti  

Parole chiave: Autotrasporti, Camion, Cartoni, Casa, Facchinaggio, Furgone, Furgoni, Gestione Logistica, Gestione Magazzini, Imballaggio, Imballo, Magazzini, Movimentazione Merci, Packaging, Raccolta Rifiuti, Servizi Di Trasporto, Servizi Logistici, Servizio Trasporti, Spedizioni, Spedizioni Internazionali, Traslocatori, Traslochi, Traslochi Internazionali, Traslochi Nazionali, Traslochi Uffici, Trasloco, Trasporti e Logistica, trasporti e traslochi, Trasporti Nazionali, Trasporti su strada, Trasporto E Immagazzinaggio, Trasporto Merce, Trasporto Merci