Scheda centrale LARES 48 zone IP

Scheda centrale LARES 48 zone IP da SCS s.r.l.

Da: SCS s.r.l.  05/05/2011
Parole chiave: Impianti di sicurezza, Impianti Antintrusione, Antifurto

 

lares™ è in nome della nuovissima generazione di centrali antintrusione professionali di Ksenia Security. Chiamarle semplicemente centrali anti-intrusione è veramente riduttivo considerando le loro enormi potenzialità che spaziano in tutti i settori della sicurezza e che vengono concentrate in un unico sistema incredibilmente intelligente e veloce in grado di controllare installazioni anche molto complesse dal punto di vista dell’integrazione. L’unicità e la potenzialità della famiglia di centrali lares™ consiste principalmente nella loro modularità e versatilità : anche a valle dell’installazione di un impianto di piccole dimensioni è possibile prevedere , grazie alla vasta gamma di periferiche che è in grado di gestire, di adattarsi ad ogni esigenza attuale ma anche di ampliamenti successivi, sia in ambito antintrusione che in ambito TVCC o di controllo di accessi e, più in generale, per le principali applicazioni domotiche.

La scheda di centrale dispone a bordo di 6 ingressi e  4 morsetti di ingresso/uscita programmabili espandibile a 48 zone, una uscita relè da 1A, l’interfaccia KS-BUS per il collegamento di tutte le periferiche Ksenia Security, la porta di comunicazione USB,  la porta Ethernet IP,  il circuito di controllo di carica e protezione della batteria.

Alla scheda di centrale, tramite il BUS iper-veloce a 4 fili KS- 03 BUS, è possibile collegare tutte le periferiche Ksenia Security permettendo di personalizzare il sistema a seconda delle esigenze. Tutte le periferiche collegate sul bus non devono essere indirizzate: lares le riconosce automaticamente ed assegna loro l’indirizzo, mentre attraverso un numero seriale di 6 cifre possono poi essere identificate dall’installatore. Una semplificazione enorme, sia nel caso di piccoli impianti dove in pratica non bisogna fare nulla se non collegare le periferiche, sia nel caso di grandi installazioni in cui non bisogna impazzire impostando pazientemente numerosissimi dip-switches (microinterruttori) per indirizzare tutte le periferiche sul bus.

Descrizione delle funzioni principali di lares™

Sezione ingressi
Ogni scheda di centrale dispone di 6 ingressi programmabili e di 4 morsetti che in sede di installazione possono essere configurati come ingressi o come uscite. In pratica a bordo della centrale abbiamo già fino a 10 ingressi. Inoltre è disponibile un apposito connettore per il collegamento delle protezioni contro l’apertura e la rimozione dal muro della centrale. A seconda del modello, il numero degli ingressi può essere ampliato fino ad un massimo di 128. Che siano ingressi sulla scheda di centrale o sul modulo auxi, ogni ingresso è programmabile a seconda delle esigenze: 5 diversi tipi di bilanciamento (NC, NA, EOL, 2EOL e triplo bilanciamento); collegamento diretto di sensori di tipo tapparella o inerziale; risposta nel sistema (24h, immediato, ritardato di ingresso, ritardato di uscita, percorso di ingresso, terminatore di uscita); funzioni di comando (inserimento e disinserimento di gruppi, blocco chiamate, reset allarmi) e molte altre funzioni.
Nel caso delle zone di percorso, è possibile con estrema semplicità decidere se esse debbano rispettare o meno una sequenza di violazione, sia in ingresso che in uscita, ed anche quale sia l’ultima zona del percorso, in modo da attivare il sistema quando il percorso sia stato completato, anche se il relativo tempo non è ancora scaduto. Gli ingressi sono anche raggruppabili in gruppi in AND tra di loro, in modo da attivare l’allarme o qualunque evento di sistema solo se tutte le zone appartenenti al gruppo sono state violate. Inoltre, anche in questo caso, si può decidere facilmente se esse debbano essere violate in sequenza o meno.
 
Sezione uscite
La scheda di centrale dispone di una uscita relè programmabile da 1 A a doppio scambio supervisionata e di 4 uscite OC da 500mA. A seconda del modello, il numero di uscite può essere ampliato fino ad un massimo di 64. Che siano uscite sulla scheda di centrale o sul modulo auxi, ogni uscita è programmabile a seconda delle esigenze: polarità (normalmente aperta o normalmente chiusa); funzionamento (bistabile o monostabile); tempi di attivazione (tempo di ON e tempo di OFF). Le uscite possono essere liberamente associate agli eventi di centrale o comandate manualmente da tastiera o da remoto.

Partizioni
Ogni ingresso può essere associato liberamente ad un gruppo (partizione) per semplificarne la gestione, a seconda del modello sono disponibili 8 o 16 partizioni (vedi tabella all’ultima pagina). Per ogni partizione è possibile programmare i tempi (ingresso, uscita, pre-avviso, ronda) oltre che definire diverse modalità di inserimento.

Interfaccia USB
Ogni centrale dispone di una interfaccia micro USB “On-thego” in grado di collegarsi direttamente al PC per programmare la centrale o visualizzarne lo stato. La stessa porta può essere usata mediante un apposito adattatore per effettuare l’upload della programmazione direttamente e comodamente tramite una chiave flash USB senza ausilio di PC.

Connettività Ethernet
Nelle versioni lares16-IP, lares48-IP e lares128-IP è già integrata sulla scheda l’interfaccia ethernet: una soluzione che permette di gestire comodamente la centrale da ogni parte del mondo da una qualsiasi connessione internet. È possibile tramite essa programmare la centrale, effettuare tutte le operazioni di gestione disponibili nel sistema attraverso il WEB-SERVER integrato, che permette con qualunque internet browser di collegarsi alla centrale. Il sistema è protetto da una tripla sicurezza: tutte le operazioni da remoto richiedono l’inserimento del PIN, i dati viaggiano sulla rete mediante protocollo cifrato e infine è possibile disabilitare in qualunque istante l’accesso da remoto o limitarne le funzionalità (per esempio solo per visualizzare lo stato in tempo reale o per leggere il registro eventi).

Messaggi vocali
Sulla centrale possono essere registrati fino a 200 messaggi vocali distinti, essi permettono di avvisare l’utente in caso di allarme o guasto (con un messaggio personalizzato per ogni zona) o di guidare l’utente nelle varie funzioni dell’impianto. I messaggi vocali sono poi gestiti da gemino (se inviati via GSM), pontis (nel caso di segnalazioni via PSTN) o riprodotti localmente sulle tastiere ergo.
Possono essere registrati in 3 diversi modi: direttamente dal microfono della tastiera ergo, dal microfono del vostro PC, importando dei file wave o mediante due motori di sintesi vocale text-to-speech (TTS): entrambi disponibili attraverso ilsoftware di programmazione basis: uno offerto gratuitamente, il secondo di qualità eccellente grazie alle librerie Loquendo® rilasciato mediante licenza a pagamento “one –off” con la quale l’installatore potrà programmare sia le centrali della serie lares, i comunicatori della serie gemino ed altri futuri dispositivi.

Controllo da remoto dell’impianto
L’impianto può essere comodamente gestito da remoto attraverso le seguenti opzioni disponibili: mediante il Web-Server integrato, chiamando comodamente la centrale via GSM o PSTN attraverso il menu guidato, inviando SMS, o collegandosi con un modem standard attraverso la scheda PSTN pontis.

Controllo della alimentazione
lares controlla sia la tensione di alimentazione esterna sia la batteria. Periodicamente verifica lo stato di efficienza della batteria e ci avvisa in caso di problemi. Inoltre in caso di prolungata assenza dell’alimentazione, lares dispone della funzione di stacco della batteria per prevenire le scariche profonde, ma non è una semplice protezione: è la centrale stessa a scollegare la batteria e prima di “autospegnersi”, lares effettua tutti i controlli necessari, memorizza data ed ora dello spegnimento per eventuali controlli e poi effettua uno spegnimento immune da ogni problema. In questo caso anche le sirene presenti non suoneranno, evitando inutili disturbi.

lares™ e la domotica
lares è unica anche sotto questo profilo. Non solo la propria piattaforma si integra con estrema facilità in qualsiasi logica di Home Integration & Automation, ma ne è protagonista assoluta essendo perfettamente in grado di gestire autonomamente e senza ausilio di PC o programmi complicati le applicazioni domotiche che hai sempre sognato per la tua abitazione. Le possibilità di integrazioni domotica di lares comprendono, oltre naturalmente l’antintrusione, la possibilità di programmare e gestire (anche da remoto per le versioni con IP) le seguenti applicazioni:
• illuminazione
• impianti di riscaldamento/condizionamento
• impianti di irrigazione
• automazioni e controllo carichi
• impianto rilevazione e soppressione incendi
• audio/video entertainment
• audio e video Sorveglianza
• controllo di accessi
I moduli di ingresso /uscita utilizzabili per programmare e gestire i diversi carichi sono gli stessi moduli auxi utilizzati per espandere le zone di centrale o gli input programmabili di gemino e grazie al loro livello di miniaturizzazione e al nuovissimo sistema di autoapprendimento con codice seriale possono essere comodamente nascosti all’interno di una qualsiasi scatola da muro pre-esistente per alloggiare interruttori, deviatori o prese. La gestione del sistema domotico è strettamente legata al concetto di scenario: ogni qual volta sul sistema si verifica un evento (può essere la pressione di un tasto, l’inserimento di un codice, la violazione di una zona, la combinazione di più
eventi personalizzabili, ecc.), il sistema dispone della possibilità di programmare attraverso i seguenti parametri lo scenario desiderato:
• inserimento / disinserimento delle partizioni
• attivazione o disattivazione di uscite (fino ad 8 per ogni scenario)
• riproduzione di un messaggio vocale
• attivazione del comunicatore vocale
• invio di una email
• invio di un SMS
• attivazione di un timer
Tramite la tastiera ergo è semplicissimo gestire l’impianto: ad ogni tastiera possono essere associati fino a 10 scenari diversi, associabili a ognuno dei tasti numerici. Gli scenari possono essere accessibili semplicemente premendo il corrispondente tasto (se abilitato dall’installatore – funzione macro) o solo dopo l’inserimento del codice utente valido. Ma un’altra importante novità è la memorizzazione degli scenari ripetuti, ad esempio se da una tastiera attiviamo più frequentemente un determinato scenario, il sistema ci proporrà automaticamente esso per prima, permettendoci in ogni caso di utilizzare lo scroll circolare per vedere gli altri scenari attivabili. Un’altra peculiarità della serie lares per semplificare l’utilizzo del sistema in logica domotica è quella di essere in grado di memorizzare gli scenari abituali e riproporceli in automatico. Ad esempio, se usiamo la tastiera per selezionare scenari che inseriscono o disinseriscono l’impianto o una determinata partizione, lares ci propone automaticamente lo scenario logico conseguente (disinserimento se impianto o partizione inserita o viceversa ). Tutto ciò allo scopo di attivare lo scenario richiesto senza premere nessun tasto aggiuntivo. E’ sufficiente avere inserito il vostro PIN, tramite tastiera, attraverso la tag proxy oppure il vostro cellulare NFC alla tastiera ergo.

Aggiornamento firmware
Sia il firmware della scheda di centrale, sia quello di tutte le periferiche collegate tramite il KS-BUS può essere semplicemente aggiornato in pochi secondi. Non è necessario effettuare alcun collegamento speciale, né inserire ponticelli o spegnere l’impianto o le periferiche: il firmware può essere scaricato direttamente in centrale tramite la porta USB (sia da PC sia tramite upload da chiave USB), oppure da remoto tramite la comunicazione Ethernet (se abilitato dall’utente). L’aggiornamento avviene in automatico ed è assolutamente sicuro, tutti i dispositivi Ksenia Security dispongono di una tecnologia unica per l’aggiornamento firmware: il dualfirmware- mode. Una copia del nuovo firmware è salvata sulla periferica (centrale) che deve essere aggiornata, una volta terminata la copia (che può essere effettuata durante il normale funzionamento dell’impianto) la periferica verifica il nuovo firmware mediante un CRC (cyclic-redundancy-check): se è corretto inizierà ad usare il nuovo firmware altrimenti continuerà ad usare il vecchio codice. Se durante l’operazione di switch tra un codice firmware e l’altro venisse a mancare l’alimentazione nessun problema, entrambi i firmware sarebbero ancora disponibili. Solo quando la periferica inizia ad utilizzare il nuovo firmware, cancella definitivamente il vecchio codice ed è di nuovo pronta per un futuro aggiornamento. In pratica tutti i sistemi Ksenia Security sono retro-compatibili, nuove caratteristiche o funzioni disponibili in futuro potranno essere aggiunte anche su impianti pre-esistenti senza bisogno di modificare o sostituire le periferiche esistenti.

Dispositivi futuri
Questa particolare gestione degli aggiornamenti assicura che, una volta installata una centrale Lares, essa sarà compatibile con tutti i futuri dispositivi Ksenia Security, senza alcun bisogno di sostituire la centrale, ma semplicemente aggiornandone il firmware.

Parole chiave: Antifurto, Impianti Antintrusione, Impianti di sicurezza

Altri prodotti e servizi per SCS s.r.l.

ANTIFURTO PER FOTOVOLTAICO VPX da SCS s.r.l. thumbnail
05/05/2011

ANTIFURTO PER FOTOVOLTAICO VPX

Scs di ferrara distribuisce e vende all'ingrosso antifurti per impianti fotovoltaici VPX, la migliore protezione contro il furto dei pannelli


Tastiera CapSense con display LCD da SCS s.r.l. thumbnail
05/05/2011

Tastiera CapSense con display LCD

Tastiera per antifurto ksenia LCD con tecnologia capsense e lettore di prossimità NFC, microfono e autoparlante incorporato per ascolto ambientale