WorkingRom: economia ed integrazione si incontrano

Da: oltrelinea  11/03/2009
Parole chiave: Marketing

C’è la voglia di stare insieme, prima di tutto. E poi la volontà di creare qualcosa di utile. Con questo spirito di cooperazione hanno preso il via da qualche giorno, presso i locali di Spazio Sociale ZEI, a Lecce, i laboratori di sartoria-maglieria e costruzione di gioielli con materiale semplice, nell’ambito del progetto WorkingRom. Si tratta di un’iniziativa ideata proposta alla Regione Puglia dallo Spazio Sociale ZEI Circolo Arci -www.arci.it- in collaborazione con “Meticcia” cooperativa sociale e “Naemi”, associazione delle donne native e migranti, con lo scopo di creare punti di incontro tra la cultura locale, la cultura rom e quella delle altre comunità migranti presenti nel territorio. Allo stesso tempo, i laboratori permettono di sviluppare e promuovere capacità manuali e artigianali atte a favorire lo sviluppo di competenze base di auto-imprenditorialità. I prodotti realizzati saranno esposti in un’ultima fase del progetto, a partire da fine maggio. Ai laboratori prendono parte oltre a donne italiane, sessanta ragazze rom del campo sosta Panareo di Lecce che, situato a pochi chilometri dal centro abitato, ospita da qualche decennio circa duecento persone provenienti dal Montenegro e dal Kosovo. Chiunque fosse interessato all’iniziativa o a possibili collaborazioni può contattare Valeria Cirillo (Spazio Sociale ZEI) al 339/7582963.

Parole chiave: Marketing