Anche Jesi sceglie Ecogest

Anche Jesi sceglie Ecogest da Ecogest srl

Da: Ecogest srl  15/09/2008
Parole chiave: Rifiuti, Raccolta Differenziata, cassonetti rifiuti a scomparsa

Le 3 isole ecologiche installate a Jesi appartengono alla categoria Gemini 4, un sistema interrato che permette la raccolta di diverse tipologie di rifiuti in un
unico punto di conferimento. Oltre a migliorare il decoro orbano, Gemini 4 risolve i problemi igienici legati allo smaltimento dei rifiuti. L’isola è in questo caso
è composta da due torrini, che emergono in superficie, e da una vasca di contenimento posizionata sottoterra. Nella vasca sono collocati 4 contenitori,
all’interno dei quali sono raccolti i diversi tipi di rifiuti. L’utente, selezionando la tipologia di rifiuto da gettare tramite i pulsanti posti sui torrini, ottiene l’apertura della bocca del carico e lo spostamento del raccoglitore scelto. La scelta di apporre due torrini anziché uno soltanto è dovuta ai tempi che l’utente dovrebbe attendere per gettare varie tipologie di rifiuto che seppur non lunghissimi evitano in questo modo tempi di attesa per il posizionamento dei contenitori sotto il torrino stesso. Nulla toglie in caso di richiesta di avere anche questa macchina con un solo torrino di conferimento. Gemini 4 è dotato di una fotocellula che rileva il grado di riempimento dei contenitori, bloccandone il funzionamento quando viene superato il livello prestabilito.

Le isole ecologiche a scomparsa Gemini 4 sono arrivate nella cittadina marchigiana di Jesi. L’Amministrazione comunale ha affidato ad Ecogest la realizzazione di 3 sistemi interrati per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani. Le 3 strutture, che sorgono nella centrale Piazza Baccio Pontelli, saranno attive non appena verranno completati i lavori per la realizzazione dei collegamenti elettrici e per la pavimentazione dell’area.

Le isole a scomparsa consentiranno di eliminare i cassonetti multicolori della raccolta differenziata, con un sensibile miglioramento dell’arredo urbano del centro storico jesino. In superficie, emergono soltanto 6 torrini, di circa un metro d’altezza, collegati ai raccoglitori sottostanti per la raccolta dei diversi tipi di rifiuti.

Nel momento in cui si conferisce il rifiuto presso il torrino, l’utente sceglierà con un pulsante la tipologia del rifiuto, che sarà così depositato, direttamente, nell’apposito contenitore sotterraneo. Ad ogni torrino sono collegati 2 raccoglitori, così da poter contenere 4 tipologie di rifiuti per ogni macchina.

Non si tratta solo di raccolta differenziata, poiché nei torrini potranno essere immessi anche rifiuti domestici non riciclabili. Per lo scarico dei raccoglitori pieni è stato approntato un sistema con telecomando, che permette al conduttore del mezzo compattatore di azionare agevolmente il meccanismo di sollevamento e scarico dei raccoglitori sotterranei. L’area su cui sorgono i sistemi Gemini 4 è stata recentemente oggetto di scavi archeologici, in seguito al casuale rinvenimento di alcuni reperti storici. Per questo, i lavori di installazione delle 3 isole ecologiche sono stati realizzati con la direzione della Soprintendenza ai Beni Archeologici di Ancona.

Parole chiave: cassonetti rifiuti a scomparsa, gestione rifiuti comuni, impianti ricezione rifiuti, Raccolta Differenziata, Rifiuti,