BOSCANI NOVA PRESENTA I PRESEPI IN TERRACOTTA

BOSCANI NOVA PRESENTA I PRESEPI IN TERRACOTTA da Boscani Nova Di Chiara Maria Martinoli

Da: Boscani Nova Di Chiara Maria Martinoli  17/12/2008
Parole chiave: Passatoie, Stuoie, BOTTEGA STORICA DAL 1904

Le componenti di quest’usanza natalizia, che ha origine qualche secolo dopo Cristo, sono spesso il frutto di una pratica artigianale che è divenuta “arte”. Elementi fondamentali sono le statuine: sculture in cui il materiale, la modellatura ed il colore ne costituiscono l’anima. L’abilità e la fantasia dell’artista “modellatore” è resa manifesta dalla capacità di elaborare le più svariate materie al fine di rendere visibile la sua idea originaria, idea che diviene così materia “vivente”. Dal legno, dalla cartapesta, dalla terracotta, fino alle più diffuse resinesintetiche, estrapola statuine di magnifica fattura, pronte a catturare l’attenzione della gente. Ognuna rappresenta un documento di vita sociale e di attualità, evidenziando la tradizione a cui appartiene.

La terracotta è l’anima delle statue di Boscani Nova, questo materiale, mirabilmente modellato – basti pensare alla resa degli incarnati scuri- ha ottenuto sorprendenti effetti di verosimiglianza, divenendo una materia nobile fra i cosiddetti “materiali poveri”.
L’intera struttura corporea delle figure, la base su cui si ergono, le tuniche più aderenti al corpo e i calzari, gli accessori più disparati (i doni che gli astanti recano, gli animali…), sono stati realizzati in terracotta. Ma oltre al materiale qualcos’altro rende queste statue delle vere “sculture”: il colorismo armonioso e la fortissima espressività delle vesti dichiaratamente  orientaleggianti.
Il loro vestiario, infatti, ripropone l’atmosfera dei luoghi originari, dello straordinario evento. Pertanto i manti e i copricapo “a turbante” sono stati realizzati in tessuto. Il loro stile è stato non a caso, denominato “stile siro-palestinese”. Anche gli accostamenti armonici dei colori rendono tutta la calda atmosfera di queiluoghi.
Il giallo-arancio, il vermiglione, le terre e i bruniocra, sono accostati ai loro colori complementari: il violetto di cobalto, l’amaranto, il granata, il blu oltremare, il verde turchese, creando un’armonia coloristica, grazie alla mediazione di colori neutri come il color sabbia e il bianco, presenti negli abiti e negli      accessori. 
Le statuine-sculture di Boscani Nova ripropongono tutti i personaggi della rappresentazione natalizia. Oltre ai protagonisti vi è una variegata tipologia di astanti: i pastori e i “mestieranti” di ogni età, che esultanti accorrono da Gesù per omaggiarlo con ciò che possiedono. Ogni categoria tipologica presenta atteggiamenti diversificati: dal pastore inginocchiato offerente un agnello, a quello che enfatizza l’atto di omaggio portandosi la mano al petto, ai molti pastori in piedi, in atteggiamento avanzante, che in modo convenzionale, reclinano il capo in segno di rispetto; analogamente varie sono le posture dei mestieranti e popolani, nei quali ognuno può identificarsi e partecipare all’evento. Tutti i personaggi, dalle lavandaie, ai pescatori, ai fruttivendoli, ai tanto amati contadini, divengono il riflesso di un evento miracoloso accaduto nella più assoluta quotidianità.
Sono statue sobrie nell’atteggiamento, nei volti e nei costumi, sculture di un presepe artistico esclusivo, quello di Boscani Nova, che ben assolve anche alla sua funzione liturgica.  

Parole chiave: BOTTEGA STORICA DAL 1904, I PRESEPI DI BOSCANI NOVA, Oggetistica per la casa, Passatoie, Stuoie,

Contatto Boscani Nova Di Chiara Maria Martinoli

Email

Stampa questa pagina