Premio Santa Chiara alla carriera a Mike Bongiorno

Premio Santa Chiara alla carriera a  Mike Bongiorno da Futuraweb s.r.l.

Da: Futuraweb s.r.l.  17/11/2008

“Fin dai primi anni di vita della televisione italiana – dichiara Marco Palmisano, Presidente del Club Santa Chiara – Bongiorno ha saputo segnare la nostra storia, coinvolgendo per più di 50 anni milioni di famiglie, sapendosi sempre distinguere per la grande serietà umana e professionale che, unita all’ironia e alla semplicità ne hanno sempre caratterizzato il tratto. Questo suo grande merito è largamente riconosciuto non solo dal grande pubblico ma anche da tutte le aziende, investitori pubblicitari, mezzi ed agenzie che in tutti questi anni hanno trovato in lui un campione della comunicazione televisiva semplice ed efficace. Con queste motivazioni, condivise dalle maggiori associazioni di professionisti della comunicazione che aderiscono alla serata, consegniamo a MIKE il Premio Santa chiara alla Carriera”.

Vincitore di 16 Telegatti, Mike Bongiorno nella sua impareggiabile carriera ha ottenuto anche successi radiofonici, oltre ad essere comparso in alcuni film e aver fatto da testimonial pubblicitario. Vanta anche la presentazione di undici edizioni del Festival di Sanremo e una di Miss Italia.
La professionalità e l’indiscusso successo, l’esser stato oggetto di numerosissime imitazioni, l’aver saputo fare delle “gaffe” un pregio, l’aver lanciato celebri motti e moltissimi format televisivi gli hanno così fatto guadagnare l’appellativo di “SuperMike”.

Il consiglio direttivo del Club Santa Chiara, associazione dei dirigenti della comunicazione intitolata alla Patrona della Tv, sceglie ogni quattro mesi una figura di spicco del mondo della comunicazione che si è distinta per l’attività professionale svolta nell’arco della carriera. Il 2008 ha già visto premiati i fratelli Suraci, fondatori di Rtl 102.5 e Paolo Mieli, direttore del Corriere della Sera.
Il presidente del Club Santa Chiara, Marco Palmisano, coglie inoltre l’occasione anche per annunciare il raggiungimento dei 350 iscritti alla associazione e per rilanciare con entusiasmo la battaglia dei contenuti tv, che vedrà prossimamente il Santa Chiara scendere in campo con una propria società di produzione.

I primati di Mike Bongiorno
Primo conduttore al mondo di programmi a quiz (era il 1945 e la radio italiana di New York presso cui lavorava metteva in palio confezioni di pasta), Mike Bongiorno ha inanellato, nell’arco della sua carriera, diversi primati.
Il 3 gennaio 1954 presenta “Arrivi e partenze”, la prima trasmissione in onda della Televisione italiana, subito dopo la cerimonia inaugurale delle trasmissioni ufficiali.
Nel 1955 lancia in Italia il primo programma a quiz: “Lascia o raddoppia”, in onda fino al 1959. Gli anni dal 1970 al 1974 lo vedono condurre “Rischiatutto”, programma in cui vengono introdotti in tv l'elettronica e gli effetti speciali e appare la prima valletta "parlante" della storia della tv, Sabrina Ciuffini.
Con il gioco a quiz “Scommettiamo?” (Rai 1, 1976-1978) introduce per la prima volta un concorso riservato ai telespettatori. Nel 1977 approda alle tv private, grazie a Silvio Berlusconi, e, da grande esperto di marketing e del modello televisivo americano, insieme a Publitalia 80, è il primo conduttore ad introdurre gli sponsor nelle sue trasmissioni (con “I Sogni nel cassetto” in onda su TeleMilano, futura Canale 5).
Con Flash (Rai 1, 1980-1982) propone il primo quiz della storia della televisione interamente incentrato sull’attualità e sulle opinioni degli italiani.
Dal 1989 al 2003 ha condotto con grande successo sulle reti Mediaset "La ruota della fortuna", game show di provenienza americana, arrivando a stabilire lo strabiliante record di 3200 puntate.

Per partecipare alla serata e per maggiori informazioni:
www.clubsantachiara.it

Media partner: futuraweb srl,agenzia di comunicazione multimediale - www.futuraweb.biz