Buoni Pasto Elettronici per i Dipendenti del Comune di Novara

Buoni Pasto Elettronici per i Dipendenti del Comune di Novara da RistoChef S.p.A.

Da: RistoChef S.p.A.  12/07/2007
Parole chiave: Buoni Pasto, Card Elettroniche

Il Piemonte si conferma la regione italiana della Ristorazione Collettiva hi-tech, quella gestita tramite Buoni Pasto Elettronici, segmento del più vasto mercato dei servizi sostitutivi di mensa nel quale RistoChef Spa, filiale italiana del Gruppo francese ELIOR (presente in 14 paesi del mondo, con un giro d’affari nel 2006 di 3,0 Mld€ e 55.000 Dipendenti) è leader nazionale con oltre 3,5 milioni di transazioni gestite annualmente. Piemonte hi-tech: ai 4.000 Dipendenti dell’Università degli Studi di Torino, ai 1.000 del Gruppo IRIDE di Torino (ex AEM), ai 1.000 addetti della ASL 3 di Torino, ai 700 della ASL 4 di Torino, ai 500 della ASL di Pinerolo ed ai 400 del Comune di Cuneo si aggiungono ora gli 800 Dipendenti del Comune di NOVARA, tutti accomunati dall’essere protagonisti dell’innovativa formula rappresentata dall’utilizzazione dei Buoni Pasto Elettronici emessi con il marchio BuonChef SMART CARD SYSTEM (il sistema sostituisce integralmente il tradizionale carnet cartaceo con una pratica e versatile Smart Card, dotata di microchip, accettata da Esercizi Pubblici dotati dell’apposito POS fornito da BuonChef). La formula sfrutta la consolidata tecnologia delle Smart Card, carte plastiche di dimensioni analoghe a quelle di una comune carta di credito, dotate di un microchip con il quale gestire tutti gli aspetti del servizio, disciplinandolo in base a precise fasce orarie e a prefissati calendari di accesso che assicurano la consumazione di pasti grazie a menu completi concordati con i Ristoratori affiliati che rendono, così, possibile un servizio realmente in grado di sostituire formule precedenti non sempre allineate alle esigenze delle imprese. BuonChef SMART CARD SYSTEM realizza una vera e propria “mensa diffusa” sul territorio, costituita dalle centinaia di locali dotati di POS presso i quali i Buoni Pasto Elettronici sono accettati. L’appalto assegnato dal Comune di NOVARA ha durata triennale ed un valore complessivo di €. 1.440.000,00 e riguarderà 800 Dipendenti comunali. Commentando le recenti aggiudicazioni nel segmento dei Buoni Pasto Elettronici (negli ultimi mesi sono stati acquisiti anche gli appalti indetti da HERA Spa per tutte le società del gruppo e quelli di tutte le ASL della Regione Friuli Venezia Giulia), l’Amministratore Delegato Giovanni Scansani, ha sottolineato come l’azienda abbia saputo “svilupparsi seguendo una linea strategica di forte differenziazione che ha saputo coniugare un’attività tradizionale come la Ristorazione Collettiva alla più evoluta tecnologia, creando un vantaggio competitivo che i nostri numeri e l’appeal della nostra offerta dimostrano ampiamente, riuscendo a coniugare, in perfetta sinergia, le esigenze di saving espresse dalle imprese con gli obiettivi di fidelizzazione e di stabilizzazione dei volumi che anche la Rete affiliata si prefigge e che non sempre risultano conseguibili con i tradizionali titoli cartacei. Il servizio basato sull’impiego di Buoni Pasto Elettronici è, quindi, molto gradito anche agli esercenti e ciò va nella giusta direzione rispetto al perseguimento dei livelli di qualità che ci siamo posti”.

Parole chiave: Buoni Pasto, Card Elettroniche