Kandinsky a Milano: nutriti d'arte con BuonChef!

Kandinsky a Milano: nutriti d'arte con BuonChef! da RistoChef S.p.A.

Da: RistoChef S.p.A.  23/04/2007
Parole chiave: Buoni Pasto

Chef-d’Oeuvre (“capolavoro”) è il brand di uno dei servizi aggiuntivi più conosciuti tra quelli che BuonChef mette a disposizione dei suoi quotidiani Clienti, utilizzatori degli omonimi Buoni Pasto. Tramite questa iniziativa, nata alcuni anni or sono e via via sempre più diffusasi, oltre 300.000 Clienti finali possono fruire di sconti e agevolazioni in oltre 200 realtà culturali italiane (tra queste le Gallerie: Peggy Guggheneim a Venezia, Fondazione Mazzotta a Milano, Scuderie del Quirinale a Roma, Ca’ dei Carraresi a Treviso, Palazzo Martinengo a Brescia). Ristorazione e Buoni Pasto, Arte e Cultura. Momenti diversi vissuti, però, da migliaia di persone con un comune sentire cui dà spazio l’operazione Chef-d’Oeuvre. In questo contesto è senz’altro degna di nota l’iniziativa che è stata realizzata in collaborazione con Autogrill e Fondazione Mazzotta in occasione di uno degli eventi culturali più significativi dell’anno: la Mostra dedicata a “Kandinsky e l’astrattismo in Italia. 1930-1950”, che si terrà a Milano nella cornice di Palazzo Reale dal 10 marzo al 24 giugno 2007. L’esposizione, curata da Luciano Caramel, è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano retto da Vittorio Sgarbi ed è prodotta da Palazzo Reale in collaborazione con la Fondazione Antonio Mazzotta. Per la prima volta una mostra ricostruisce i forti legami di Kandinsky con l’arte astratta in Italia tra il 1930 e il 1950 e ciò attraverso uno straordinario nucleo di opere, molte delle quali oli su tela, oltre ad acquarelli e pastelli, realizzate negli anni del suo insegnamento al Bauhaus e successivamente durante il periodo parigino. Agli utilizzatori dei Buoni Pasto BuonChef è riservato uno sconto esclusivo sul biglietto di ingresso alla Mostra: sarà sufficiente presentare l’apposito coupon contenuto nel carnet dei Buoni Pasto. Inoltre, conservando il biglietto della Mostra ed esibendolo con il coupon messo a disposizione da BuonChef, una dolce promozione (un dessert in omaggio) attenderà i visitatori della Mostra a pochi passi da Palazzo Reale: presso il Ristorante “Ciao” del Duomo Store di Milano, gestito da Autogrill che, per l’occasione, sfoggerà una “mise en place” ispirata alla Mostra del Maestro dell’Astrattismo. L’iniziativa di BuonChef coniuga il desiderio di soddisfare le molteplici esigenze dei Clienti finali serviti, oltre 300.000, con la volontà di comunicare e promuovere l’Arte e la Cultura nel nostro Paese con strumenti alternativi ai media classici: in questo caso il carnet dei Buoni Pasto BuonChef ha il pregio di “dialogare” ogni giorno con migliaia di persone avvicinandole alle iniziative più interessanti in programmazione, favorendone la conoscenza e la diffusione. La scelta di orientare le proprie politiche di marketing a favore della Collettività e della Cultura rientra in un più ampio progetto di Responsabilità Sociale d’Impresa costantemente perseguito da BuonChef che, nel 2005, è valso all’azienda l’ottenimento della Certificazione Etica SA-8000. Per maggiori informazioni sull’iniziativa BuonChef-Chef d’Oeuvre: www.buonchef.it/d_oeuvre.asp

Parole chiave: Buoni Pasto