PRESTITO VITALIZIO - Possiedi una casa e hai 65 anni? Finanziamo da 32 mila a 450 mila euro

Da: WWW.VISTOTURISTICO.IT  23/03/2011
Parole chiave: Prestiti, Prestito Vitalizio, PRESTITO ANZIANI PROPRIETARI DI CASA

Il prestito vitalizio è un finanziamento ipotecario a lungo termine assistito da ipoteca di primo grado sul vostro immobile di residenza. E’ riservato a persone proprietarie della casa in cui abitano e che abbiano almeno 65 anni di età compiuti. Se siete sposati, allora vi chiederemo che il contratto di finanziamento sia sottoscritto da entrambi i coniugi.

Il finanziamento è ideato in modo che non dobbiate effettuare alcun pagamento finché sarete in vita. Non è previsto alcun meccanismo di rimborso rateale e non devono essere pagate spese o interessi.

Gli interessi che maturano sul finanziamento verranno capitalizzati annualmente e dovranno essere rimborsati unitamente al capitale erogato solo a scadenza, dopo la vostra morte. Anche tutti i costi e le spese relativi al contratto vengono finanziati, e dovranno essere rimborsati solo alla scadenza del finanziamento.

L’unico pagamento che vi verrà richiesto è quello della perizia iniziale, quando inoltrerete la domanda di finanziamento, dopo aver discusso tutti gli aspetti del finanziamento con un nostro esperto.

Il finanziamento scade con la scomparsa del contraente o, se il finanziamento è cointestato ad una coppia, con la scomparsa del coniuge più longevo. Quanto dovuto a fronte del finanziamento dovrà essere rimborsato dai vostri eredi entro i 10 mesi successivi.

Avete quindi la garanzia di poter continuare a vivere tranquillamente nella vostra abitazione per tutta la vostra vita senza dover fare alcun pagamento né per gli interessi né per il rimborso del finanziamento.

Se siete una coppia, avrete questa sicurezza anche se uno dei due coniugi dovesse un giorno scomparire: l’altro coniuge potrà continuare a vivere nell’abitazione senza dover fare fronte ad alcun pagamento fino alla fine dei suoi giorni.

Nel corso della durata del prestito vitalizio dovrete osservare alcuni semplici obblighi contrattuali:

  • Inviarci una comunicazione annuale con le informazioni che vi verranno richieste
  • Non affittare l'immobile e, in caso decidiate di venderlo, rimborsare il finanziamento. Potrete rimborsare il finanziamento con parte dei proventi ricavati dalla vendita dell'immobile
  • Mantenere l'immobile in buono stato di conservazione

Il mancato rispetto degli obblighi contrattuali potrebbe comportare la risoluzione del contratto e il rimborso anticipato del finanziamento. Prima di sottoscrivere un prestito vitalizio controllate attentamente i vostri obblighi contrattuali e valutatene le implicazioni per voi e la vostra famiglia.

Il prestito vitalizio deve essere rimborsato dai vostri eredi e/o aventi causa entro i 10 mesi successivi alla vostra scomparsa.

La vostra casa è un bene prezioso e nel corso dei prossimi anni il suo valore probabilmente continuerà a salire come in passato.

Se i vostri eredi vorranno conservare l’abitazione potranno far fronte al rimborso del finanziamento oppure l'abitazione potrà essere venduta e quanto dovuto a fronte del finanziamento rimborsato con il ricavato dalla vendita.

Se nel corso dei prossimi anni il valore degli immobili continuerà a salire come in passato, probabilmente ai vostri eredi resterà ancora un importo considerevole anche dopo aver rimborsato il finanziamento.

E se il valore degli immobili invece di continuare a salire, nei prossimi anni dovesse scendere?

Il contratto di finanziamento prevede che il rimborso possa avvenire anche con la vendita dell'immobile a cura di Euvis. In tal caso l'importo massimo dovuto al momento del rimborso sarà limitato al solo valore di mercato dell'immobile. Se quanto dovuto a fronte del finanziamento dovesse eccedere il valore dell'immobile, gli eredi non saranno quindi tenuti al pagamento dell'eccedenza.

Qualora invece non abbiate eredi o questi non procedano al rimborso, il finanziamento verrà ripianato con la vendita dell'immobile. Il contratto infatti include un mandato a vendere l'immobile, ma solo trascorsi 12 mesi dalla data di scadenza del finanziamento. In tal caso il ricavato della vendita dell'immobile verrà utilizzato per rimborsare il prestito. La parte del ricavato dalla vendita dell'immobile che eccede quanto dovuto per il finanziamento spetta comunque di diritto ai vostri eredi e/o aventi causa.

L’importo che potete ottenere con un prestito vitalizio dipende da vari parametri, i più importanti dei quali sono la vostra età ed il valore di mercato della vostra abitazione, che verrà stimato da un perito indipendente. Più alta è la vostra età, maggiore sarà la percentuale del valore della vostra abitazione che potete ottenere con un prestito vitalizio.

L’ importo minimo del finanziamento deve essere pari ad almeno 32.000 Euro, l’importo massimo è pari a 350.000 Euro.

Siete liberi di spendere l’importo ottenuto come volete. Il prestito vitalizio non può però essere utilizzato per l’acquisto o la ristrutturazione di case di vostra proprietà oppure per finanziare eventuali vostre attività professionali o imprenditoriali.

Non utilizzate un prestito vitalizio per fare investimenti speculativi.

Euvis accoglie richieste di finanziamento garantite da ipoteca su quasi tutte le tipologie di immobili. Alcune tipologie di abitazione non sono però ammesse.

Controllate se la tipologia del vostro immobile è finanziabile: le principali categorie di immobili escluse dal finanziamento sono:

  • Immobili con valore inferiore ad Euro 70.000, rustici e immobili non residenziali.
  • Immobili in zone ad elevato rischio sismico, a meno di idonea copertura assicurativa.
  • Immobili gravati da vincoli artistici, paesistici o idrogeologici o senza concessione edilizia.
  • Immobili edificati su zone concesse dai comuni ex legge 167/1962
  • Immobili gravati di ipoteca, fatta salva l’ipotesi di cancellazione dell'ipoteca preesistente.

L’immobile deve essere di vostra proprietà, libero da ipoteche e ogni altro tipo di vincoli.

Perché il prestito possa essere erogato dovrete cancellare tutte le ipoteche che dovessero già gravare sull’immobile. Potrete rimborsare gli eventuali prestiti pre – esistenti utilizzando l’importo ricavato dal prestito vitalizio.

Un prestito vitalizio è generalmente meno oneroso rispetto ad un credito personale ed alle altre forme di finanziamento disponibili alla famiglia. Un prestito vitalizio vi offre inoltre due grandi vantaggi:

  • Non dovrete effettuare alcun pagamento per capitale o interessi fino alla scadenza
  • Nel caso l’importo dovuto dai vostri eredi a fronte del prestito dovesse essere superiore al valore della vostra casa, il contratto prevede modalità che limitano la somma da rimborsare al solo ricavato della vendita dell'abitazione.

Le principali voci di costo di un prestito vitalizio sono: le commissioni di istruttoria, gli interessi, le spese amministrative annuali ed i costi per l’assicurazione sulla vostra abitazione. A queste voci di costo vanno aggiunti i costi per la perizia indipendente sulla vostra abitazione, i costi del notaio e gli oneri fiscali relativi al contratto.

Non dovrete però preoccuparvi di pagare nulla, perché tutti i costi relativi al contratto vengono finanziati con il prestito. L’unico costo che dovrete sostenere voi direttamente è il costo della perizia indipendente sulla vostra abitazione.

Vediamo in sintesi i principali vantaggi di questa formula finanziaria:

* non ci sono rate o pagamenti da fare


* è possibile rimborsarlo anticipatamente


* I pensionati richiedenti non dovranno fare nessun pagamento anticipato, l'unico costo a sostenere è quello della perizia dell'immobile e il notaio.


* Il tasso d'interesse è fisso per tutta la durata del prestito.


* è possibile ottenere fino a 350.000 euro


* I costi d'istruttoria, gli interessi, le spese amministrative e l'assicurazione obbligatoria sono già compresi nel prestito.


* viene concesso anche a persone di molto avanzata età


* non è valutata la solvibilità del richiedente


* l'acquirente è libero di spendere l'importo ottenuto come creda più conveniente con una eccezione: non si potrà usare il denaro di un prestito vitalizio per l'acquisto o ristrutturazione di case di proprietà o per finanziare attività proprie attività imprenditoriali.

Parole chiave: Prestiti, PRESTITO ANZIANI PROPRIETARI DI CASA, PRESTITO PENSIONATI MILANO, Prestito Vitalizio,

Contatto WWW.VISTOTURISTICO.IT

Email

Stampa questa pagina