Gli uffici arredati sono per tutti

Gli uffici arredati sono per tutti da M.B. Center

Da: M.B. Center  07/08/2009

 Il 2009 potremo definirlo  come l’anno in cui il coworking è stato lanciato in Italia e l’anno in cui il mercato degli uffici a noleggio è cresciuto ed ha iniziato a non essere più considerato un prodotto di nicchia. Il coworking - il noleggio della scrivania condivisa - si sta affermando sia come modo di lavorare che come filosofia di vita.  Lavorare in un contesto di professionisti ed imprenditori indipendenti è un modo “social” di svolgere la propria professione. Ci si confronta, nascono opportunità di lavoro, si risparmiano costi e si parte contraendo i costi di start-up al minimo.   Gli uffici arredati, in parte grazie alla spinta del coworking, in parte per la maggiore sensibilità al prodotto da parte del mercato, hanno determinato una lievitazione della domanda con conseguente aumento dell’offerta di spazi attrezzati - uffici arredati - sia per nuove aperture che per espansione dei centri esistenti. La domanda di uffici arredati, secondo i dati del network ufficiarredati.it™ , è cresciuta sia per il noleggio a giornata day office-poche ore o pochi giorni di noleggio- che per il noleggio degli uffici arredati in formula residence-da pochi mesi a lunghi periodi.
La domanda crescente è riconducibile a:
-   maggiore conoscenza del prodotto e delle opportunità delle stesse
-   esigenza di contrarre i costi
-    il passaparola tra i clienti  
Questi dati sono stati raccolti ed elaborati dalla sede MBCenter di Modena, che nel network gestisce il servizio di risposta telefonica al numero verde 800 090 130 e gestisce le richieste via email.  Le sedi del network sono 55 e alle grandi città come Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna, Catania, Palermo, si aggiungono città medie come Genova, Firenze, Pescara, Modena, Bari, Cagliari, Lecce, Brescia, Salerno, e realtà più piccole come Formia, Prato, Imperia, Carpi, Treviso, Udine, Salò.     I nomi delle città esprimono la capillarità  del fenomeno uffici arredati, il numero delle sedi passate da 5 di fine 2005 a 55 di giugno 2009, la crescita del prodotto considerando che per portare a regime ogni centro il livello di investimenti è elevato in risorse economiche e di capitale umano.