CISTOSCOPIA FLESSIBILE

CISTOSCOPIA FLESSIBILE da DOTT. RENATO JUNGANO

Da: DOTT. RENATO JUNGANO   11/01/2009
Parole chiave: Cistoscopia flessibile

La cistoscopia diagnostica ambulatoriale ha ottenuto un notevole contributo dalla tecnologia degli strumenti flessibili; difatti oggi la cistoscopia ambulatoriale è divenuta molto meno dolorosa, soprattutto nell'uomo, grazie al fatto che, a causa della sua flessibilità il cistoscopio si adatta alla anatomia dell'uretra con le sue curve e quindi non è più l'uretra che si deve adattare alla rigidità del cistoscopio, motivo del dolore provocato dal cistoscopio rigido
Questa evoluzione è di ausilio fondamentale per tutti i Pazienti che devono sottoporsi a controlli cistoscopici più volte durante l'anno in seguito a terapia endoscopica conservativa per tumori della vescica.
Sempre per questa categoria di Pazienti è possibile, durante la cistoscopia di controllo, inserire una piccola sonda laser per vaporizzare nella stessa sede e simultaneamente, piccole recidive papillari di tumori della vescica superficiali.
La cistoscopia flessibile consente altresì di eseguire biopsie vescicali ambulatoriali , di realizzare diverse manovre(rimozione di piccoli corpi estranei, frantumazione di piccoli calcoli vescicali , inserimento e rimozione di stents ureterali) in ambulatorio e senza necessità di anestesia.
http://www.paginebianche.it/execute.cgi?btt=1&ts=101&cb=8&l=it&ver=default&font=default&mr=10&rk=&om=&qs=urolab&qsn=&dv=&ind=

Parole chiave: Cistoscopia flessibile

Contatto DOTT. RENATO JUNGANO

Email

Stampa questa pagina