Ravvedimento operoso: ridotte le sanzioni

Da: McMirrors S.r.l.  19/12/2008
Parole chiave: Commercialisti, Elaborazione Dati, Contabili

 

Si evidenzia come l’art.16, co.5 del decreto “anti crisi” (D.L. n.185/08)

abbia ridotto le sanzioni applicabili in caso di ravvedimento

operoso:

Ø  nel caso del ravvedimento breve, ossia entro 30 giorni, la riduzione passa

da 1/8 a 1/12;

Ø  nel caso si usufruisca del termine lungo, vale a dire entro il

termine di presentazione della dichiarazione successiva, da 1/5 a 1/10.

Per effetto di tali riduzioni, considerando che la sanzione prevista per l’omesso o

insufficiente versamento dei tributi è pari al 30%, in caso di ravvedimento

perfezionato entro 30 giorni, la sanzione passa dal 3,75% al 2,5%, mentre in caso di

ravvedimento effettuato entro la dichiarazione successiva dal 6% al 3%.

Le nuove percentuali si applicano a partire dai ravvedimenti perfezionati dal 29

novembre 2008, anche se riferite a fattispecie di omessi versamenti afferenti

scadenze precedenti. Cordialità. Il team McMirrors

Parole chiave: Commercialisti, Contabili, Elaborazione Dati