formazione

Da: Psicologa Roma  12/11/2011
Parole chiave: Disturbi Alimentari, Disturbi Psicosomatici, incontri di gruppo

Volontaria e operatrice dal 2001 al 2010 presso l'associazione Archè che si occupa di sieropositività in campo pediatrico, con la partecipazione personale ad alcuni dei progetti: assistenza ospedaliera, interventi nelle scuole medie inferiori per la prevenzione dall'infezione HIV e la tutela dall'emarginazione, eventi per il reperimento di fondi, partecipazione a corsi di formazione, colloqui conoscitivi mirati all'inserimento dei nuovi volontari. Tirocinante nel 2007 presso il Centro per i Disturbi del Comportamento Alimentare (Padiglione 1, Santa Maria della Pietà) del Dipartimento Salute Mentale, ASL RM/E. Acquisizione di conoscenze dei processi terapeutici specifici di tale area. Partecipazione alle riunioni cliniche, compresenza nei colloqui di accoglienza/valutazione e osservazione dei gruppi terapeutici o psicoeducativi per i pazienti e i familiari. Tirocinante tra il 2006 e il 2007 presso il Centro Diurno di via Monte Santo 71 (Dipartimento Salute Mentale, ASL RM/E). Apprese competenze diagnostiche e relazionali relativamente al rapporto terapeutico-riabilitativo con pazienti gravi. Partecipazione a specifici laboratori di attività, alle riunioni cliniche e d'équipe. Volontaria tra il 2008 e il 2009 del Servizio Civile Nazionale presso il Centro Diurno Terapeutico di via Ventura 60 (Dipartimento Salute Mentale, ASL RM/E), per il progetto "Lo spazio sociale e l'esperienza condivisa: percorsi di cura in un centro diurno per pazienti con disagio mentale". Attività di supporto, di accompagnamento e di protezione nella realizzazione dei numerosi percorsi di cura e in particolare la partecipazione alle attività dei laboratori, alle iniziative risocializzanti interne ed esterne per pazienti gravi. Collaborazione con l'équipe curante nella elaborazione e valutazione dei progetti terapeutici. Tirocinante specializzanda dal 2009 presso l'Unità Operativa di Psicologia Clinica dell'Ospedale Fatebenefratelli San Giovanni Calibita, Isola Tiberina, Roma. Acquisizione delle capacità di comprensione del contesto organizzativo, d'inserimento nel gruppo di lavoro e di scelta di interventi psicologici adeguati alla domanda. Sviluppo della consapevolezza della responsabilità nelle scelte d'intervento e nei modelli di verifica, acquisizione dei modelli psicologici d'intervento nel contesto ospedaliero e sviluppo delle capacità progettuali. Consulenze di reparto, gruppi di attivazione delle risorse per persone affette da patologie oncologiche, terapie individuali di diversa durata, valutazioni cliniche.

Parole chiave: Disturbi Alimentari, Disturbi Psicosomatici, incontri di coppia, incontri di gruppo,