Turismo religioso in Abruzzo

Da: La Meridiana  30/10/2007
Parole chiave: Agriturismo, Case Vacanza, Vacanze in casale

Lo spirito religioso è molto vivo in Abruzzo, lo testimoniano i santuari, meta di pellegrinaggi, le piccole chiese di campagna, gli eremi sulle montagne e le numerose abbazie. Ogni provincia abruzzese si può visitare seguendo un “Itinerario dello Spirito”. Iniziando dall’Aquila la basilica più importante è Santa Maria Collemaggio, dove il 29 Agosto 1294 fu incoronato papa Celestino V e dove, ogni anno il 29 Agosto si celebra la Perdonanza, indulgenza straordinaria concessa da questo papa. Nella provincia sono numerose le chiese e i santuari che meritano di essere visitati come la cattedrale di Corfinio, le chiese di Sulmona e santuari come la Madonna d’ Appari a Paganica, la Madonna del Monte Tranquillo a Pescasseroli, la Madonna di Pietraquaria ad Avezzano. Un’ altra importante tappa di un itinerario religioso in Abruzzo è il Santuario del Miracolo Eucaristico a Lanciano in provincia di Chieti. Nel reliquario di questa chiesa sono conservate le specie eucaristiche trasformate in sangue e carne nel VIII secolo durante la celebrazione della Messa. Un altro importante santuario di questa provincia è quello della Madonna dei Miracoli a Casalbordino. Ad Ortona si conserva il corpo dell’apostolo Tommaso e la prima domenica di Maggio, festa del Santo, viene concessa l’indulgenza plenaria. Tra le abbazie va ricordata quella di San Giovanni in Venere a Fossacesia e tra le cattedrali quella di San Giustino a Chieti e quella di Santa Maria Maggiore a Lanciano e Guardiagrele. La provincia di Pescara è caratterizzata sopra tutto dagli eremi e dalle abbazie. La più antica è quella di San Clemente a Casauria, iniziata nell’871 e completata nel XII secolo. Vi sono poi l’abbazia di Santa Maria Arabona, vicino Allanno e l’abbazia di San Liberatore a Maiella, iniziata intorno al mille. Nella zona della Maiella si trovano numerosi eremi e chiese rupestri. Tra i più importanti eremi quello di Santi Spiriti a Maiella e quello di San Bartolomeo, entrambi in località Rocamorica ed entrambi utilizzati da Pietro Angelieri, che poi divenne papa Celestino V. Tra i santuari sono da ricordare il santuario del Volto Santo a Monoppello, dove si venera un drappo di seta su cui è dipinto il volto di Gesù e il santuario della Madonna dei Sette Dolori a Pescara. Il più importante santuario della provincia di Teramo è il santuario di San Gabriele dell’Addolorata ai piedi del Gran Sasso. Il santuario del Santo Protettore dei giovani e patrono dell’Abruzzo, e meta di numerosi pellegrinaggi e centro di iniziative religiose. Un altro importante santuario è quello della Madonna dello Splendore a Giulianova e quello della Scala Santa di Campli, a cui sono attribuite le stesse indulgenze delle scale sante di Roma e Gerusalemme. Molte sono le chiese antiche nella provincia di Teramo, come Santa Maria di Propezano, Santa Maria di Ronzano a Castel Castagna, Santa Maria a Vico la cui costruzione risale al mille nel comune di Sant’Omero, San Pietro ad Insulam a Isola di Gran Sasso, San Clemente al Vomano e la cattedrale dell’Assunta ad Atri in stile romanico. Per vivere al meglio l' esperienza di una vacanza religiosa in Abruzzo vi consigliamo il soggiorno presso l'Agriturismo La Meridiana.

Parole chiave: Agriturismo, Agriturismo In Abruzzo, Case Vacanza, Turismo In Abruzzo, Vacanze in casale