Prova di carico su piastra circolare (Plate Load Test - PLT)

Prova di carico su piastra circolare (Plate Load Test - PLT) da Rizzo Rocco

Da: Rizzo Rocco  01/04/2009
Parole chiave: Ingegneria, Idrogeologia, Prove Di Carico Su Piastra

Questa prova viene usata per la verifica delle pavimentazioni stradali e dei piani fondazionali. Le principali normantive di riferimento sono: NORMA SVIZZERA SNV 670317 (1959) NORMA SVIZZERA SNV 670317a (1981) ASTM D1196 ASTM D1194 L'attrezzatura per le prove di carico su piastra è così costituita: - 1 piastra di carico in acciaio di diametro = 30 cm; - 1 martinetto idraulico “Raripress” da 20 tonn; - 1 pompa a mano “Raripress” da tonn; - 3 micrometri centesimali, corsa massima 30 mm; - 1 ponte di misura telescopico; - 1 manometro di precisione graduato diametro = 120 mm; scala 300 bar. Nell’attrezzatura sopra descritta la piastra è solidale con il martinetto idraulico, posto in posizione baricentrica, dove trova riscontro superiormente in un opportuno contrasto (escavatore, autocarro, ecc...) di peso sufficiente ad esercitare sul terreno le sollecitazioni richieste per l’esecuzione della prova di carico. La pressione viene inviata al martinetto mediante una pompa a mano dotata di manometro di precisione; una tabella di conversione permette di ricavare la pressione agente sul terreno partendo dai valori di pressione rilevati sul manometro. Gli spostamenti della piastra sono registrati da 3 micrometri centesimali, i cui cursori poggiano con la parte inferiore sul poste telescopico. Descrizione sintetica di esecuzione della prova Si identifica il luogo sul quale effettuare la prova, verificando che il terreno presenti un contenuto d’acqua pari al suo stato naturale. Si sistema la piastra di carico orizzontalmente sul terreno garantendone il contatto, eventualmente preparando il piano d’appoggio eventualmente con l’impiego di materiale sabbioso. Prima dell’avvio della prova si applica un carico di assestamento di 0, 25 kg/cm 2 per assicurare un ottimo contatto tra piastra e terreno e per compensare il peso dell’attrezzatura stessa. Il passaggio ai gradini di carico superiori si effettua quando la differenza tra le due letture successive dei comparatori dopo un minuto, è risultato uguale a zero. La media aritmetica delle letture ai comparatori rappresenta l’abbassamento totale medio subito dal baricentro della piastra per quella sollecitazione. Dai valori dei cedimenti medi e dei gradini di carico specifico si ricava il modulo di deformazione del terreno Me in Kg/cm 2 e sulla base del quale si giudica l’esito della prova. In particolare il valore di Me esplicitabile attraverso la seguente espressione: Me = F 0 * (Dp / Ds) * D dove F 0 = Fattore di forma (= 1 nel caso di piastre circolari) Me rappresenta il rapporto tra l’incremento di pressione (Dp) applicato al terreno ed il corrispondente abbassamento del terreno (Ds) stesso, moltiplicato per la dimensione caratteristica della piastra (D) utilizzata.

Parole chiave: Idrogeologia, Ingegneria, Ingegneria Applicata Alla Geologia, Prove Di Carico Su Piastra, Prove Di Pompaggio,