Corso di Inglese Base

Corso di Inglese Base da ACADEMY INTERNATIONAL SRL

Da: ACADEMY INTERNATIONAL SRL  04/10/2010

 Obiettivi:Secondo il Quadro Europeo Comune di Riferimento per le lingue il programma didattico tratterà lo sviluppo delle seguenti attività: ascolto, lettura, interazione, produzione orale e produzione scritta. L\'obiettivo è quello di preparare gli allievi nel conseguire il livello di competenza A2 del framework. Gli allievi saranno in grado di comprendere frasi e espressioni di uso comune relative ad argomenti di rilevanza immediata, comunicare con semplici espressioni standard su argomenti comuni e familiari usando scambi linguistici semplici e diretti, descrivere in modo semplice aspetti autobiografici, l’ambiente circostante e temi relativi a bisogni immediatiL’intero corso si svolge in lingua; tuttavia, la spiegazione può venire integrata con la traduzione in Italiano, quando si tratta di facilitare la comprensione di strutture linguistiche che risultino particolarmente difficili. La lezione inizia con i saluti, seguiti da alcuni minuti di small talk, in cui gli studenti e lo studente sono incoraggiati a commentare i fatti del giorno, a raccontare come hanno trascorso la mattinata, o il fine settimana, o la serata precedente e a fare domande dello stesso genere all’insegnante. Si passa quindi alla correzione degli esercizi fatti a casa, che vengono letti ad alta voce e commentati dall’insegnante. Se necessario, si riprende la spiegazione delle strutture non assimilate, in modo da chiarire eventuali dubbi e si eseguono sul momento esercizi aggiuntivi. Nel caso in cui siano assegnati lavori di produzione scritta individuale, come temi, relazioni, riassunti, stesura di lettere personali o commerciali, l’insegnante effettuerà la correzione fuori dalle ore di lezione. I nuovi argomenti vengono affrontati a partire dalla lettura di un testo ricco di esempi, che saranno poi analizzati dall’insegnante con la partecipazione attiva degli studenti. Il testo viene letto una prima volta ad alta voce dall’insegnante, mentre viene chiesto di seguire, prendendo nota dei nuovi vocaboli e della loro pronuncia, così come delle nuove costruzioni grammaticali e sintattiche. Segue la spiegazione, durante la quale gli studenti e lo studente sono continuamente stimolati a fare domande e a mettere in pratica le strutture analizzate: particolarmente utile in questo senso si rivela la simulazione situazionale, in cui si ipotizza di trovarsi in una situazione di vita reale che li porti a dover utilizzare dette strutture. Si torna poi al testo di partenza, che viene riletto ad alta voce dagli studenti, ai quali l’insegnante pone infine alcune domande di reading comprehension (comprensione, generale o particolareggiata, del testo scritto).La parte conclusiva della lezione verte alternativamente su esercizi di conversazione e di listening comprehension (comprensione, generale o particolareggiata, della lingua parlata). Entrambe le metodologie mirano al miglioramento della comunicazione orale e curano in modo particolare l’apprendimento delle espressioni idiomatiche. Per la conversazione, si cerca di scegliere un argomento che susciti interesse, in modo da assicurarne la massima partecipazione, incoraggiandoli al dialogo non solo con l’insegnante ma anche tra di loro. Per quanto riguarda gli esercizi di listening comprehension, si ricorre all’ascolto di audiocassette, riportanti brani e dialoghi registrati da speakers di madrelingua, originari di tutti i diversi Paesi di area anglosassone: grazie a questo metodo, gli studenti possono familiarizzare con i diversi accenti, imparando a distinguerli. Viene infine assegnato il lavoro da svolgere a casa (se è richiesto), per esercitare e potenziare quanto appreso durante la lezione.