SERVIZI INTEGRATI MANUTENZIONE IMPIANTI TECNOLOGICI

SERVIZI INTEGRATI MANUTENZIONE IMPIANTI TECNOLOGICI da Tecnik Impianti Di Baradel Gianmaurizio

Da: Tecnik Impianti Di Baradel Gianmaurizio  20/03/2009
Parole chiave: TERMOIDRAULICI - SOLARE TERMICO - FOTOVOLTAICO - CONDIZIONAMENTO - GEOTERMICO - ELETTRICI - IMPIANTI

CONDIZIONAMENTO
Le operazioni di manutenzioni degli impianti termici devono essere eseguite almeno una volta all’anno, secondo quanto riportato nel DPR 412/93, art.11 comma 4, seguendo le prescrizioni contenute nelle norme tecniche UNI e CEI. Un’altro degli obblighi derivante dalla legge 10/91” NORME PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO ENERGETICO NAZIONALE IN MATERIA DI USO RAZIONALE DELL’ENERGIA DI RISPARMIO ENERGETICO E DI SVILUPPO  DELLE FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA” e dal D.P.R. 412/93 “REGOLAMENTO RECANTE LE NORME PER LA PROGETTAZIONE, L’INSTALLAZIONE, L’ESERCIZIO E LA MANUTENZIONE  DEGLI IMPIANTI TERMICI  AI FINI DEL CONTENIMENTO DEI CONSUMI DI ENERGIA” è che vi sia un responsabile (terzo responsabile) per la gestione, cioè esercizio e manutenzione, degli impianti di climatizzazione invernale sia centralizzati che autonomi. Gli  elementi  da  sottoporre a verifica periodica sono quelli riportati sul <<libretto di centrale>> o sul <<libretto di impianto>> l'aggiornamento dei quali sarà cura del terzo responsabile. Gli interventi contemplati nel contratto di manutenzione  prevederanno  sommariamente le seguenti operazioni: 1. Controllo dell’integrità delle parti elettriche2. Controllo del fluido refrigerante ed eventuale ripristino (verifica perdite)3. Verifica dell’efficienza dei sistemi e dispositivi di controllo e sicurezza (termostati, manometri, pressostati, termometri)4. Controllo assorbimento elettrico del compressore e verifica di eventuali corrosioni sulla superficie metallica Nel caso pulire e riverniciare Controllo filtro in aspirazione5. Verifica fuoriuscita liquidi e pulitura con idonei materiali6. Controllo della carica di acqua nel circuito7. Verifica stato delle giranti, motori e batterie dei condensatori Eventuale pulitura della batteria condensante8. Verifica dei supporti antivibranti e controllo del rumore9. Verifica stato generale tubazioni, canalizzazioni, rivestimenti isolanti, apparecchi trattamento aria, canali con relativi antivibranti10. Pulizia e/o sostituzione degli elementi filtranti delle unità di trattamento11. Pulizia della sezione di umidificazione: vasca, filtro, ugelli, ecc.12. Controllo dello stato dei ventilatori e delle cinghie13. Pulizia delle pompe e controllo del corretto funzionamento14. Pulizia esterna delle valvole ed eventuale lubrificazione della filettatura esterna 15. Pulizia delle prese d’aria esterne e di ripresa nell’ambiente Controllo del corretto funzionamento delle serrande16. Controllo ed eventuale taratura degli strumenti di misura e regolazione (pressione,  temperatura, umidità)
ELETTRICI
L’obbligo di eseguire la manutenzione degli impianti elettrici nei luoghi di lavoro già previsto dal DPR 27 aprile 1955, n. 547 è ribadito dal D. Lgs 19 settembre 1994 n.626. Altri obblighi derivano per le attività soggette al controllo dei vigili del fuoco DPR 29 luglio 1982, n 577, DPR 12 gennaio 1998, n 37 e DM 10 marzo 1998 n.64.Devono essere mantenuti costantemente in buono stato gli impianti presenti nell'edificio. Gli schemi e le planimetrie di detti impianti vanno tenuti costantemente aggiornati. Ogni loro modifica o integrazione dovrà essere annotata nel registro dei controlli e inserita nei relativi schemi.  I controlli, le verifiche e gli interventi di manutenzione effettuati in conformità alla legge 46/90 ed alle norme CEI vanno annotati in un apposito registro a cura dei responsabile dell’attività. MANUTENZIONI E VERIFICHE TRIMESTRALI 1. Verifica funzionalità degli interruttori differenziali con tasto di prova. Questa prova andrebbe eseguita secondo le prescrizioni del costruttore ogni mese.2. Verifica dell’illuminazione di sicurezza:2.1. Provocare la mancanza della tensione di alimentazione normale e verificare l’accensione dell’illuminazione di sicurezza nei tempi previsti;2.2. Controllare l’autonomia delle lampade di emergenza autonome;2.3. Eseguire il controllo visivo delle apparecchiature, sostituire le lampade guaste o i componenti che presentano segni di deterioramento;2.4. Eseguire la pulizia interna ed esterna delle apparecchiature; 2.5. Controllare il serraggio dei bulloni; 3. Illuminazione normale:3.1. Eseguire il controllo visivo delle apparecchiature, sostituire le lampade guaste o i componenti che presentano segni di deterioramento;3.2. Eseguire la pulizia interna ed esterna delle apparecchiature;3.3. Controllare le condutture di alimentazione; 4. Quadri:4.1. Controllo e pulizia delle feritoie di ventilazione e passaggio aria dei quadri;4.2. Controllo e manovra dei componenti dei quadri al fine di verificarne l’efficienza;4.3. Controllare lo stato di conservazione dei cavi; 5. Prese: 5.1. Verificare l’integrità dell’apparecchiatura e ove possibile il controllo visivo delle condutture; MANUTENZIONI E VERIFICHE ANNUALI 1. Controllo Quadri:1.1. Controllo generale visivo esterno per verificarne l’integrità;1.2. Eseguire la pulizia  interna ed esterna;1.3. Controllare il serraggio dei bulloni e pulire  le connessioni;1.4. Controllare ed eventualmente sostituire le guarnizioni delle porte;1.5. Verificare l’efficienza dei dispositivi di chiusura e di blocco;1.6. Controllare la continuità  dei conduttori di messa a terra delle strutture metalliche;1.7. Controllare il serraggio delle connessioni di potenza;1.8. Sostituire i morsetti e i conduttori deteriorati; 2. Controllo dei componenti:2.1. Eseguire la pulizia dei componenti soffiando aria a bassa pressione;2.2. Controllare lo stato di usura dei contatti fissi eliminando ossidazioni e bruciature;2.3. Controllare lo stato di conservazione dei conduttori elettrici;2.4. Verificare l’integrità dei setti di separazione tra le fasi;2.5. Verificare l’efficienza dei contatti ausiliari, delle bobine e dei contattori;2.6. Effettuare manovre di apertura chiusura dei circuiti verificandone l’efficienza;2.7. Controllare lo stato di conservazione dei cavi di collegamento degli apparecchi mobili; 3. Prese, prese di tipo CEE:3.1. Eseguire la pulizia interna ed esterna;3.2. Controllare il serraggio dei collegamenti elettrici;3.3. Verificare l’efficienza dei dispositivi di blocco e lo stato e taglia dei fusibili;3.4. Verificare mediante misura l’isolamento dei cavi;3.5. Verificare la funzionalità degli interruttori differenziali con prova strumentale; 4. Impianto di terra:4.1. Eseguire il controllo visivo dell’integrità dell’impianto;4.2. Verificare il serraggio delle connessioni e sostituire i componenti che presentano segni di ossidazione o deterioramento e verificare la continuità del conduttore di protezione;4.3. Verificare i collegamenti equipotenziali; MANUTENZIONI E VERIFICHE TRIENNALI 1. Misura della resistenza di terra. Questa misura è indipendentemente dalla verifica dell’ARPA va eseguita al fine di verificare il buono stato l’impianto;2. Misura dei livelli di illuminamento.
TERMOIDRAULICI
Le operazioni di manutenzioni degli impianti termici devono essere eseguite almeno una volta all’anno, secondo quanto riportato nel DPR 412/93, art.11 comma 4, seguendo le prescrizioni contenute nelle norme tecniche UNI e CEI. Un’altro degli obblighi derivante dalla legge 10/91” NORME PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO ENERGETICO NAZIONALE IN MATERIA DI USO RAZIONALE DELL’ENERGIA DI RISPARMIO ENERGETICO E DI SVILUPPO  DELLE FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA” e dal  D.P.R. 412/93 “REGOLAMENTO RECANTE LE NORME PER LA PROGETTAZIONE, L’INSTALLAZIONE, L’ESERCIZIO E LA MANUTENZIONE  DEGLI IMPIANTI TERMICI  AI FINI DEL CONTENIMENTO DEI CONSUMI DI ENERGIA” è che vi sia un responsabile (terzo responsabile) per la gestione, cioè esercizio e manutenzione, degli impianti di climatizzazione invernale sia centralizzati che autonomi. Gli  elementi  da  sottoporre a verifica periodica sono quelli riportati sul <<libretto di centrale>> o sul <<libretto di impianto>> l'aggiornamento dei quali sarà cura del terzo responsabile. Gli interventi contemplati nel contratto di manutenzione  prevederanno  sommariamente le seguenti operazioni: TERMICO 1. Controllo e verifica di tenuta reti gas2. Controllo dei dispositivi di regolazione, di controllo (termometri e manometri) protezione e sicurezza3. Controllo del generatore di calore: con la verifica dei sistemi di controllo a vista della fiamma, verifica che non vi siano perdite di gas attraverso la valvola di blocco, controllo delle valvole di intercettazione, controllo dei servomeccanismi di azionamento delle valvole4. Controllo pulizia e taratura del bruciatore (elettrodi, ugelli, fotocellula, ecc.)5. Controllo e pulizia dello scambiatore6. Controllo e pulizia dei condotti di evacuazione dei prodotti della combustione7. Controllo dei valori della combustione8. Controllo e regolazione delle pompe di circolazione9. Controllo della ventilazione della centrale termica10. Controllo e pulizia pressostati, manometri, ecc.11. Revisione e ingrassaggio, saracinesche, steli di valvole, alberi, leve, ecc.12. Verifica dell’efficienza delle valvole di sfiato13. Pulitura ed eventuale verniciatura degli elementi ferrosi (colori di sicurezza) con segni di corrosione IDRAULICO 1. Disinfezione bollitori acqua calda sanitaria2. Servizi sanitari e lavori idraulici in genere3. Contatori acqua potabile4. Pulizia filtri acqua potabile, pulizia filtri rubinetterie e regolazione cassette w.c.

Parole chiave: TERMOIDRAULICI - SOLARE TERMICO - FOTOVOLTAICO - CONDIZIONAMENTO - GEOTERMICO - ELETTRICI - IMPIANTI

Contatto Tecnik Impianti Di Baradel Gianmaurizio

Email

Stampa questa pagina