COME GARANTIRE LA QUALITA’ DEL FORMAGGIO: STOP A MUFFA, UMIDITA’ E CONDENSA

COME GARANTIRE LA QUALITA’ DEL FORMAGGIO: STOP A MUFFA, UMIDITA’ E CONDENSA da RIVESTIMENTI SPECIALI SRL

Da: RIVESTIMENTI SPECIALI SRL  20/09/2007
Parole chiave: Pavimenti, Rivestimenti

Tutti conoscono i marchi IGP e DOP, apposti su quei prodotti che si vogliono differenziare per caratteristiche di qualità, organolettiche e di genuinità. L’Unione Europea ha dato valore giuridico a questi marchi ed ha creato un apposito registro, per iscriversi al quale occorre il rispetto di severi parametri. Secondo le statistiche della UE, si sono triplicati i casi di sequestri di prodotti contraffatti o falsificati, e l’Italia, dopo la Francia, è il Paese più colpito. I formaggi sono tipici prodotti che si fregiano di marchi di questo tipo e che sono oggetto di studi approfonditi per definire la tecnologia di caseificazione e le modalità di produzione di un particolare lattoinnesto, che possono portare allo sviluppo di una popolazione microbica utile alla definizione ed al mantenimento delle loro proprietà organolettiche. Tuttavia e’ noto che la stagionatura del formaggio avviene in ambienti generalmente umidi, dove la presenza di muffe di varia natura è una costante. Muffe è un termine generico con il quale si indicano indifferentemente colonie di microrganismi, funghi, batteri, lieviti, la cui presenza è segnalata da macchie più o meno vistose sulle pareti ed i soffitti.Umidità dell’ambiente e muffe sono strettamente collegate in quanto la muffa attecchisce molto bene dove c’è presenza di acqua. Un altro elemento da considerare è rappresentato dalle gocce di condensa che, in atmosfere sature di umidità, generano la nota "perlatura" dei soffitti. Se, dunque, si intraprendono importanti sforzi di carattere scientifico per trovare e sviluppare ceppi di microrganismi utili a caratterizzare in una certa misura dei formaggi tipici, dall’altro ci si trova in presenza di un ambiente "indirettamente ostile". Le gocce di condensa che cadono sul formaggio o sulla cagliata possono contenere microrganismi contaminanti e al tempo stesso solubilizzano il principio antimuffa presente nel rivestimento del soffitto, il quale inibisce la crescita della microflora lattica. Una goccia d’acqua può quindi annullare ore e ore di ricerca scientifica od alterarne in maniera significativa i risultati.Normalmente in queste situazioni l’approccio seguito consiste in un lavaggio, in una fase di asciugatura approssimativa ed una successiva tinteggiatura, operazioni che sono svolte anche 2 o 3 volte all’anno. La bontà della superficie così "rigenerata" ha la durata di poche settimane: successivamente il problema si ripropone in tutta la sua evidenza. Rivestimenti Speciali Vecom italia, leader del mercato dei rivestimenti fluidi ad alto contenuto tecnologico, propone, in ambito alimentare, i prodotti della linea igiene, non vernici ma vere e proprie membrane: Steridex, Streisept, Sterisheen e Steriglaze. Esse lasciano passare l’umidità e traspirare il supporto, mantenendosi al tempo stesso impermeabili. Si tratta di prodotti a base acqua, con un contenuto di sostanze organiche volatili (VOC) nullo, caratteristica che permette la posa anche durante il normale ciclo produttivo senza significativi fermi della produzione, e quindi con notevoli riduzione dei costi indiretti. Ad eccellenti qualità meccaniche che vanno dalla resistenza agli sbalzi termici, al 200% di allungamento a rottura, alla possibilità di essere rinforzati con i sistemi REEMAT, associano caratteristiche antibatteriche uniche. Il principio attivo è inglobato nella struttura molecolare del rivestimento e pertanto non ha modo di migrare verso l’esterno per effetto dei lavaggi o della condensa che si deposita sulla superficie rivestita: ciò garantisce al rivestimento una vita media utile che supera i 10 anni di garanzia offerti e consente di abbattere significativamente i costi di manutenzione ed indiretti. Tali rivestimenti sono adatti anche per ricoprire metalli o legno e per applicazioni esterne. Sono disponibili in un’ampia gamma di colorazioni e possono avere finitura lucida, semi lucida od opaca, adattandosi in questo modo anche a supporti con planarità non perfette.

Parole chiave: Pavimenti, Rivestimenti

Contatto RIVESTIMENTI SPECIALI SRL

Email

Stampa questa pagina